SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prosegue “Punto. E a capo – Speciale elezioni”, la serie di dirette web-tv di Riviera Oggi dedicate alle amministrative sambenedettesi del prossimo 3-4 ottobre.

Sullo sfondo del ristorante Noa di Grottammare è stato ospite il candidato sindaco Paolo Canducci, sostenuto da Rinasci San Benedetto-Europa Verde, Riformisti e Democratici per Canducci. Ad affiancarlo durante il confronto, presenti le candidate al consiglio comunale Maria Rita Morganti, Manuela Germani e Flavia Mandrelli.

Hanno acceso il dibattito sui temi caldi dell’attualità sambenedettese il direttore di Riviera Oggi Nazzareno Perotti ed il giornalista Giuseppe Buscemi. Ha condotto Antonio Di Salvatore.

Di seguito il resoconto della serata.

Inizia il dibattito Nazzareno Perotti, che chiede a Paolo Canducci di illustrare il programma con relative tempistiche di realizzazione e priorità (05’24”).

“Qual è la priorità assoluta?” – chiede il direttore di Riviera Oggi. La risposta di Canducci comprende anche lo Stadio Ballarin (08’54”). 

Giuseppe Buscemi domanda al candidato sindaco qual è, a suo avviso, la proposta più complicata e difficoltosa da realizzare presente nel programma (13’20”). 

Buscemi prosegue poi spostando il discorso sulla viabilità e in particolare sulla possibilità di una rotatoria sull’Albula, tra Statale Adriatica e via Manara, a San Benedetto (15’44”). 

Prende la parola Maria Rita Morganti, candidata al consiglio comunale, che aggiunge qualche considerazione sulle priorità di Canducci, per esempio l’abbattimento delle barriere architettoniche (19’06”). 

Si parla della Città Grande del Piceno, su cui il candidato esprime il suo parere (22’40”). 

Il discorso torna sullo Stadio Ballarin e sullo Stadio Riviera delle Palme (29’20”). 

Durante la pubblicità la candidata al consiglio comunale Manuela Germani prende il posto di Maria Rita Morganti. 

Viene mostrata la vignetta satirica di Evo, che viene commentata dal candidato sindaco (39’50”).

Il direttore di Riviera Oggi chiede a Paolo Canducci: “Lei voleva ritirare la candidatura a favore di un candidato unico per il centro-sinistra che non fosse né Angelini né la Bottiglieri, è corretto?”. Canducci argomenta sul punto (45’24”). 

Buscemi fa notare che gli esponenti storici del Pd, come Gaspari e Perazzoli, oggi sono sparsi qua e là e domanda a Canducci quali lo appoggino (52’18”).

Manuela Germani rafforza quanto affermato da Paolo Canducci sulla forza della coalizione, mettendo il focus sulle politiche dell’istruzione, sulle politiche della disabilità e su questioni di carattere sociale (55’20”). 

Il dibattito prosegue con il tema della sanità e della classificazione degli ospedali: due strutture di primo livello sono possibili nel Piceno? (59’32”). 

Si passa poi al problema dell’ubicazione dell’ospedale (01.07’06”).

Giuseppe Buscemi mostra una lettera elettorale della Lega e chiede a Canducci di commentarla (01.10’38”).

Nel corso della seconda pubblicità si siede accanto all’avvocato la candidata al consiglio comunale Flavia Mandrelli. 

San Benedetto e il deserto culturale: il punto di Paolo Canducci (01.22’57”). 

Il candidato sindaco viene sollecitato poi sui tre tematiche: recupero urbano e architettonico, valorizzazione dei parchi (Villa Laureati e Villa Brancadoro), sistema sanitario (01.26’40”).

Interviene Flavia Mandrelli sul tema del deserto culturale a San Benedetto (01.32’15”). 

I giovani migliori se ne vanno perché a San Benedetto hanno poche possibilità: l’opinione della Mandrelli e di Canducci, anche sulla questione della movida “molesta” (01.36’10”).

In chiusura, Nazzareno Perotti chiede a Canducci un pensiero sulla stampa locale e cosa pensa del silenzio di Piunti con Riviera Oggi. (01.40’00”).


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.