DIRITTI AL PUNTO – UNA RUBRICA DELL’AVVOCATO ANDREA BROGLIA

La Regione Lombardia ha pubblicato sul proprio sito istituzionale i dati di oltre 100mila studenti interessati a ricevere dei contributi economici per l’attività scolastica.

In pratica la Regione ha illecitamente diffuso dati personali di soggetti beneficiari di modesti contributi economici, idonei a rilevare una situazione di disagio economico e sociale.
Per tale condotta, il Garante della privacy, ha condannato la regione al pagamento di una sanzione amministrativa da 200mila euro obbligandola altresì alla pubblicazione del provvedimento sul sito dell’Autorità.

Se avete domande, curiosità o quesiti di natura giuridica commentate l’articolo, qui o sui social o scrivete a info@rivieraoggi.it, specificando nell’oggetto della mail “Diritti al Punto” e la redazione vi risponderà.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.