MONTEPRANDONE – Siamo alla fase decisiva per i lavori di restauro, consolidamento statico e miglioramento sismico del Palazzo Comunale, della Biblioteca e dell’Archivio Storico di Monteprandone

Infatti questa mattina, martedì 31 agosto, è stato firmato il contratto tra i rappresentanti dell’Ente e del Raggruppamento Temporaneo di Imprese (R.T.I.) formato da due ditte ITALSUD 79 srl di Quarto (NA) e ELTEL srl di Somma Vesuviana (NA) che si sono aggiudicate la gara d’appalto per lavori a base d’asta pari a 1.269.394 euro. 

L’intervento ha un valore complessivo di 1.700.000 euro, fondi Sisma 2016 provenienti dall’Ufficio Speciale della Ricostruzione delle Marche, e consiste in linea generale nel restauro, sistemazione e miglioramento sismico dell’edificio sede del Comune di Monteprandone che comprende, oltre al Municipio anche la Biblioteca e l’Archivio Storico. 

I principali lavori che saranno effettuati riguardano il consolidamento delle volte a crociera e dei solai esistenti, la demolizione e ricostruzione dei solai più pesanti per riequilibrare i carichi, il raddoppio e rinforzo delle murature portanti, rifacimento e rafforzamento delle struttura portante in acciaio dell’ascensore e della annessa scala.

Altri interventi riguarderanno strutture portanti, muri e solai, ma anche lavori che riporteranno alla luce gli affreschi presenti sulle pareti decorate e sui soffitti del portico d’ingresso a piano terra, dell’anticamera e della stanza del Sindaco al primo piano. Verrà realizzato un nuovo spazio per riunioni all’ultimo piano, laddove un tempo sorgeva un teatro pubblico.

Il progetto è stato elaborato dall’ing. Francesca Barone, ing. Marco Fontana e arch. Vittorio Galanti oltre che dagli specialisti in Restauro dei Beni Architettonici e del Paesaggio ing. Luca Buzzoni, perito industriale Paolo Scuderi, geologo Paolo Dal Pian. Dal momento dell’apertura del cantiere la ditta avrà tempo 600 giorni naturali e consecutivi per concludere i lavori.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.