GROTTAMMARE – Scopre il Piceno grazie alle vacanze di uno zio che, durante gli anni ’60, da Rimini sposta le ferie a Grottammare e da qui non è più mancato dal 1967. Il signor Antonio Curatolo sale in cima alla lista dei villeggianti più longevi e l’altro giorno ha incontrato il sindaco Enrico Piergallini a Palazzo Ravenna per ricevere l’attestato di “Turista onorario”.

Pugliese di Foggia, il signor Antonio è un archivista a riposo che trascorre a Grottammare i mesi centrali dell’estate. Con lui i figli, nipoti e pronipoti, oltre all’amata moglie fino all’anno scorso. Talmente attratto dal posto, nel tempo ha deciso di investire sulle vacanze acquistando un appartamento che gli permette di tornare nelle Marche anche più volte nel corso dell’anno: “Uno dei miei figli lavora a pochi km da Grottammare e vive qui –  fa sapere – io ci vengo quando posso ma sicuramente d’estate nei mesi di luglio e agosto sono qui”.

Impegnato nel volontariato culturale che lo porta anche nelle  corsie ospedaliere della sua città, non è raro ricordarlo nelle serate estive grottammaresi per le spiccate doti canore: “Sabato scorso ho cantato  per la chiusura della stagione estiva allo chalet Mimosa, ma in passato – ricorda Curatolo –  mi sono esibito anche nel corso della festa del quartiere Stazione. Purtroppo l’estate è finita e venerdì sarò di ritorno a casa”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.