L’Aifas ce l’ha fatta. L’Accademia Internazionale di Formazione Arte e Spettacolo, attiva da oltre 10 anni nel settore della formazione professionale, centra un traguardo prestigioso, riuscendo a vincere (2 soli progetti approvati in tutta Italia su migliaia di domande nella categoria “Promozione teatro ricambio generazionale”), in rete con altre 3 realtà nazionali, il bando per un progetto destinato a rivoluzionare la formazione teatrale nelle Marche.

“Attori si nasce ma si diventa”. Da una citazione del grande regista e attore post-avanguardista Leo de Berardinis, nasce il progetto in rete che vede AIFAS (Accademia Internazionale di Formazione, Arte e Spettacolo) al fianco di ICRA Project (International Centre for the Research of the Actor) diretto da Lina Salvatore e Michele Monetta, docente e membro della Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, “Abito in scena”, diretto da Monica Palese e Leonardo Pietrafesa (Potenza) e “Teatrop” diretto da Pierpaolo Bonaccurso (Lamezia Terme).

Il progetto, approvato dal MiC Ministero della Cultura ha l’obiettivo di guidare giovani artisti selezionati e in fase di formazione verso la professione teatrale, dando loro chance di lavoro e di prova del loro talento promuovendo, quindi, il ricambio generazionale.  Il progetto è caratterizzato dalla sua unicità sul piano nazionale: la costituzione di una solida rete di relazioni artistiche e produttive nel Centro-Sud che investono sulla cultura creando occasioni di lavoro per i più giovani in un periodo reso complicato dalla pandemia che ha messo in ginocchio il settore.

Oltre all’importante aspetto sociale, il progetto intende diffondere e rafforzare l’amore, la passione, l’attaccamento verso il mondo del teatro da parte dei giovani coinvolti. Scopo ultimo è formare giovani capaci di gestire uno spettacolo dalla sua ideazione, creazione, scrittura fino alla messinscena e distribuzione nel mercato nazionale, acquisire dunque le competenze necessarie per autoprodursi.

L’attività di formazione e di produzione è in fase di svolgimento e vede coinvolti diversi gruppi di lavoro con esperti di teatro (registi, attori, critici teatrali e teorici) provenienti da varie università e accademie quali DAMS di Bologna, Università di Teramo, La Sapienza di Roma, Università di Salerno, Carlo Bo di Urbino, Università Pontificia di Roma e docenti dell’Accademia d’Arte Drammatica D’Amico di Roma.

“Riuscire a vincere un bando di questo livello rappresenta un premio per tutto il lavoro svolto anche in questo ultimo, travagliato, biennio – afferma il direttore AIFAS Marco Trionfante – Questo progetto riafferma le Marche come polo culturale di eccellenza. Siamo felici di poter ancora lavorare alla crescita di giovani attori e al loro inserimento nell’ambito lavorativo. Ci rimbocchiamo le maniche e andiamo avanti con ancora maggiore entusiasmo, sempre con il teatro nel cuore”.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.