RIPATRANSONE – Si conclude giovedì 26 agosto, alle 21.30, al Teatro delle fonti di Ripatransone, la stagione estiva dello spettacolo “Sono fatto lu virus”, scritto dagli autori della pagina Facebook Degrado postmezzadrile. Dopo i sold out registrati nelle 4 serate precedenti all’arena di Villa Vitali a Fermo, all’arena Varco sul mare di Civitanova Marche, nelle piazze di Grottazzolina e Monterinaldo, l’ultima tappa tocca l’ascolano. In scena Rebecca Liberati, Mirco Abbruzzetti, Michele Gallucci. Con l’amichevole partecipazione di Neri Marcoré, che ha prestato la sua voce per il fuori campo di presentazione dello spettacolo.

Quante volte abbiamo sentito dire: “Andrà tutto bene”, “Ce la faremo!”, “Dipende da noi!” E ogni volta ce semo toccati tutto il toccabile. Perchè na botta de culo te po’ capità, ma se dipende da noi, semo rovinati. Eppure, non ci ha mai abbandonato la tenace convinzione che questa storia l’avremmo raccontata, e come i nostri nonni ci ripetevano “Io sono fatto la guerra”, allo stesso modo, un giorno, avremmo potuto dire “Sono fatto lu virus”. Così è nato questo spettacolo.

Tre storie si intrecciano sul palco, attraversando il lungo tunnel della pandemia. Una coppia marchigiana, Peppu e Marì; un terzetto di studenti universitari, composto da un marchigiano, un pugliese ed un’italofrancese; una famiglia formata da padre e due figli, indaffarata in oscure teorie.
Un viaggio tra paure, deliri, speranze, psicosi, personaggi improbabili. Abitudini rivoluzionate d’un colpo, aperture, chiusure, noia, paure, insomma tutto quello che ciascuno di noi ha vissuto nell’ultimo anno e mezzo, dalle prime notizie su un misterioso virus cinese fino ai giorni attuali, cercando, sempre, una ragione per ridere.

Scritto dagli autori della pagina Facebook Degrado Postmezzadrile.
Interpretato da Rebecca Liberati, Mirco Abbruzzetti, Michele Gallucci.
Voice over di Francesca Travaglini

Scenografie di Giacomo Pompei Audio e luci a cura di Tonico service
Coprodotto da Eclissi eventi e Lagrù.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.