SAN BENEDETTO DEL TRONTO – È nata una nuova casa editrice a San Benedetto, cinque amici che amano i libri e credono ancora nel loro valore sociale e culturale hanno deciso di andare in controtendenza e nell’era del digitale si sono messi a produrre quel manufatto che nelle mani dà ancora il piacere di un oggetto insostituibile e prezioso. Come nella Parigi dei primi del Novecento fecero le avanguardie, hanno deciso di sfidare l’abulia mettendo al centro del loro sodalizio culturale un’amicizia che è diventata sfida intellettuale all’idea dell’impotenza e della passività culturale.

La nuova casa editrice già nel nome,”Edizioni Azzardate”, esplicita un programma e una volontà di azione  contro ogni acquiescenza o pigrizia culturale ed ha l’ambizione di diventare luogo di confronto e di dibattito su temi generali e questioni del territorio, attraverso la scrittura, favorendo, con libri brevi ma densi,  una  lettura consapevole e interattiva. La Casa editrice, che ha un progetto di lungo periodo e molti titoli in cantiere, si presenta con i suoi primi tre libri calcolando tutti i rischi che comporta la volontà di dare concretezza a una nuova iniziativa culturale difficile ma piena di fascino.

Eccoli in ordine di stampa: “Le corrispondenze ardite” di Gianfranco Galié; “Amami non amarmi” di Alessandro Pertosa; “Nel cuore di ogni artiere ho infuso saggezza – Conversazione sulla cultura” di Lucilio Santoni. Se la lettura del libro di Galiè induce a percorrere un allegro botta e risposta tra personaggi di pura fantasia avvinti da memorie e scambi di opinioni in un autentico linguaggio ottocentesco, le perifrasi e le meditazioni filosofiche di Pertosa inducono alla riflessione sull’amore: “Con te schiavo io sono libero. Tu sei il mio recinto infinito”. Santoni ci pone, invece, di fronte al senso della parola che diffonde emozioni diverse fino a suscitare paura, angoscia e smarrimento attraverso un dialogo sul senso della cultura oggi con Antonella Roncarolo.

L’idea è disseminare stimoli e percorsi utili a rigenerare, nella misura possibile, un tessuto culturale nel Piceno, favorendo un nuovo impegno, una partecipazione culturale più intensa e la ricollocazione della lettura al centro della vita sociale. Grandi temi e il territorio culturale: scrivere di noi e del mondo, tra le Marche e l’infinito come sapeva fare un grande marchigiano nato a Recanati ma universale come nessun altro.

I libri di “Edizioni Azzardate”, la nuova casa editrice sambenedettese, saranno presentati a Cupra Marittima martedì 24 agosto nel corso del festival “CU.P.R.A. Dentro e fuori le mura” alle ore 19 nel Cortile del museo archeologico con protagonista il libro di Alessandro Pertosa; a San Benedetto giovedì 26 agosto alle ore 21.30 presso il Circolo Nautico Sambenedettese. Per San Benedetto la prenotazione è obbligatoria su whatsapp/sms al numero 3714264970

Info: iluoghidellascrittura.mm@gmail.com

Tel. 3664349288.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.