SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo più di un anno di assenza, San Benedetto è pronta a riaccogliere un gradito servizio in una delle location più importanti della città.

Parliamo di cinema e del “nuovo” Palariviera. A fine luglio vi avevamo svelato il ritorno imminente delle attività nella storica struttura di piazza Aldo Moro.

Il nostro articolo precedente

Palariviera, vicino il ritorno al cinema per la struttura di piazza Aldo Moro

La società Palacongressi Srl, della famiglia Calabresi, ha trovato un accordo con Emanuele Ilari, titolare del Multisala Madison a Roma e l’affare è, ormai, in dirittura di arrivo.

A confermare tutto ciò, in un’intervista esclusiva a Riviera Oggi, è lo stesso Emanuele Ilari divenuto nel frattempo anche titolare anche del Multisala Madison Cineworld di Iglesias in Sardegna nonché del Madison Cinemas Ragusa in Sicilia.

Buongiorno, la ringraziamo per aver accettato di rilasciare questa intervista. Come procede la trattativa con il Comune? Può farci il punto della situazione? 

“Buongiorno. Le trattative con il Comune sono in una fase molto avanzata per cui stimiamo che, verso la metà del mese di settembre, saremo ufficialmente pronti a partire. Siamo in un momento in cui a separarci dall’insediamento ufficiale mancano letteralmente solo un paio di passaggi burocratici quindi, Covid permettendo, siamo in dirittura d’arrivo”.

La struttura del Palariviera di San Benedetto del Tronto è una struttura molto grande dotata di numerose sale. Oltre alle sette sale che prenderete in affitto intende prendere anche la Sala Auditorium? 

“No, la Sala Auditorium continuerà ad essere gestita dal Palacongressi e dal Comune di San Benedetto in quanto poco idonea per essere una sala cinematografica”.

Ci parli un po’ delle sue idee per il futuro del Palariviera: che progetti ha in mente nello specifico?

“La prima novità sarà sicuramente la distinzione delle sale cinematografiche fra quelle adibite a film più commerciali e quelle in cui verranno proiettati i film autoriali in concorso nei vari festival. Le piccole realtà cittadine come San Benedetto richiedono un tipo di attenzione diversa da quelle delle grandi metropoli, per certi aspetti richiedono una gestione più ‘classica’. Per questo motivo un’altra novità che intendiamo portare è la netta separazione tra la zona bar e la biglietteria per evitare spiacevoli momenti di confusione e la sovrapposizione dei due servizi. Infine prevediamo uno spostamento degli orari degli spettacoli dalle 20 alle 21 nonché la creazione di una sala giochi per venire incontro alle esigenze di tutta la famiglia”.

Alcuni cinema nel Piceno si sono muniti di proiettori 4k per far vivere agli spettatori un’esperienza visiva più intensa, lei intende portare una novità di questo tipo anche nel Palariviera? 

“Purtroppo questo è un momento difficile per tutti quelli che lavorano nel mio settore a causa della pandemia quindi ci vediamo costretti a ridimensionare gli investimenti, ma in futuro se il settore dovesse riprendersi non mi sento di escluderlo”.

A questo proposito una domanda sgradevole ma necessaria: vista la Pandemia ancora in corso per la stagione fredda sono in programma ulteriori lavori per garantire il filtraggio dell’aria nelle sale? Che tipo di misure intendente prendere per i prossimi mesi che, molto probabilmente, non saranno semplici per gli esercenti?

“Ogni sala cinematografica deve essere dotata per legge di un impianto di filtraggio e questo è più che sufficiente per garantire il ricircolo dell’aria durante le proiezioni. A questo bisogna aggiungere che le misure di distanziamento non verranno meno e, come è stato già ampiamente spiegato dalle autorità competenti, a certi servizi come il cinema si potrà accedere unicamente se si è muniti di Green Pass. Dal canto mio spero solo che il Green Pass non porti ad un allontanamento dalle sale cinematografiche perché questo spingerebbe i distributori a togliere parecchi film dai listini con conseguente danno economico per noi esercenti”.

Ci può dare qualche anticipazione sul giorno dell’apertura? Avete in programma l’arrivo di qualche ospite illustre? 

“Durante la giornata istituzionale sarà presente il noto regista Enrico Vanzina, ma non voglio aggiungere altro per non rovinare la sorpresa”.

Grazie per il suo tempo e la sua disponibilità. Per concludere, può dirci qualcosa sul nuovo nome che intende dare alla struttura?

“Certamente. La nuova struttura si chiamerà Madison Cinemas Palariviera. Non vediamo l’ora di conoscere la realtà sambenedettese per portare anche in Riviera gli oltre novant’anni di esperienza che io e la mia famiglia abbiamo nel settore”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.