SAN BENEDETTO DEL TRONTO  – Prosegue a gonfie vele la rotta del progetto “Dalla Vigna alla Tavola – Le Marche a Piccoli Sorsi”, realizzato con il contributo dalla Regione Marche –  Coordinamento della Comunicazione a  cura del Servizio Politiche Agroalimentari. Dopo la trasferta nel maceratese, infatti, lunedì scorso, alle ore 20.30, presso il Ristorante Moretti di San Benedetto del Tronto si è svolta la sesta delle undici serate di valorizzazione enogastronomica e turistica del Piceno, nate con l’intento di avviare un’azione promozionale specifica per il settore vitivinicolo di qualità marchigiano, oltre alle produzioni agroalimentari marchigiane, con il coinvolgimento della ristorazione e degli operatori turistici.

Presenti all’eventi Anna Amici, ditta capofila del Bando e organizzatrice dell’evento, nonchè Presidente AFI (Associazione Famiglia Impresa), Maria Pia Spurio, ideatrice del progetto nonché docente della disciplina ‘Accoglienza Turistica’ presso gli Istituti Alberghieri di Ascoli Piceno, e Sara Giorgi, presidente Federagit / Confesercenti di Ascoli Piceno e Fermo, oltre che guida turistica di esperienza ventennale che ha impreziosito la serata con un racconto sapiente e coinvolgente sui tesori del Piceno.

I piatti, sapientemente preparati da Michael Ottavi, Chef Professionale Diplomato, sono stati accompagnati da alcuni vini del territorio, scelti per l’occasione dal Sommelier Ivan Millanaccio, appartenente all’Ais Marche (Associazione Italiana Sommelier della nostra regione) – delegazione di Ascoli Piceno.

Raimondo Fiorelli, proprietario del ristorante Moretti, ci ha illustrato il gustoso menu: “Ad ogni piatto abbiamo abbinato un vino del nostro territorio. Per la prima ondata di antipasti, costitutita da una selezione di salumi e formaggi accompagnati da una marmellata locale, abbiamo proposto una Passerina Brut Emanuel Maria della Società Agricola Il Conte Villa Prandone srl di Monteprandone. Per gli antipasti caldi, come olive all’ascolana, cremini al profumo di anice e bruschetta di salsa tartufata e scaglie di tartufo nero, abbiamo scelto una Passerina  Marche Igt 102 della Società Agricola Castrum Morisci di Moresco. Il primo, un piatto di maltagliati con guanciale croccante e zafferano,  è stato accompagnato da un Offida Docg Pecorino 2020 dell’Azienda Agricola Biologica Centanni Giacomo di Monte Fiore dell’Aso. Con il secondo, un arrosto di vitello con salsa tartufata, abbiamo abbinato un Offida Docg Rosso 2016 Villa Piatti dell’Azienda Collevite srl di Monsampolo del Tronto. Oltre ai vini delle cantine che abbiamo ospitato stasera, abbiamo utilizzato anche un’altra bevanda tipica del Piceno: infatti, al dolce, una crema chantilly con biscotto allo zafferano, abbiamo abbinato una Delizia di Anice con Mela Rosa dei Sibillini dell’Azienda Terre dei Calanchi Piceni di Castignano, un presidio Slow Food del nostro territorio. È stata una bellissima serata. Ringrazio Anna Amici e Maria Pia Spurio che hanno progettato, organizzato, sostenuto e realizzato questo progetto che, a mio giudizio, non dovrebbe finire qui, bensì dovrebbe essere riproposto anche in diversi periodi dell’anno perché, oltre a coinvolgere molti professionisti, produttori e ristoratori, aiuta a promuovere il nostro territorio e le nostre eccellenze, non solo enogastronomiche, facendo scoprire ai turisti delle vere perle nascoste.

Per tutta la durata dell’evento, ci sono state delle piccole postazioni fisse in cui sono stati esposti i prodotti utilizzati per realizzare il menu della serata. Presenti anche alcuni produttori: Patrizia Romandini in rappresentanza dell’Azienda Collevite; Paolo De Santis della Società Agricola Il Conte Villa Prandone; Giovanni Gagliardi dell’Azienda Terre dei Calanchi Piceni;  Roberto Tomasone di Zafferano Piceno. Oltre a quelle già citate, altre quattro sono state le aziende agroalimentari che hanno fornito le materie prime per la cena: Oleificio Silvestri Rosina di Spinetoli, Azienda Agricola Mestechì di Castignano, Bosco d’Oro di Ascoli Piceno e Macelleria Antonio Filotei di Pescara del Tronto.

Al termine della cena tra gli ospiti presenti sono stati sorteggiati cinque fortunati commensali ai  quali sono stati donati alcuni prodotti enogastromonici di eccellenza del Piceno. Inoltre uno di essi si è anche aggiudicato un soggiorno con pernottamento per due persone, da fare in primavera,   presso il B&B Casannunziata di Montalto Marche.

Questi i prossimi appuntamenti, ancora uno nel mese di Agosto e quattro in quello di Settembre:

  • Agosto

Venerdì 20 presso lo Chalet Adriatico – Concessione 39 – di Grottammare.

  • Settembre

Venerdì 3 presso l’Hotel Parco dei Principi di Grottammare

Domenica 5 presso lo Chalet Beluga Beach di Grottammare

Lunedì 6 presso il Ristorante Rebel di San Benedetto del Tronto

Mercoledì 8 presso l’Hotel Excelsior di San Benedetto del Tronto.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.