SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Frenata improvvisa.

Il ritorno di Franco Fedeli alla presidenza della Samb è ostacolato dall’articolo 52 comma 10 delle Noif, Norme organizzative interne federali (n.d.r la realizzazione di una nuova società non deve avere soci e/o amministratori che abbiano ricoperto, negli ultimi 5 anni, il ruolo di socio, di amministratore e/o di dirigente con poteri di rappresentanza nell’ambito federale, in società destinatarie di provvedimenti di esclusione dal campionato di competenza o di revoca dell’affiliazione dalla Figc).

A confermare questo imprevisto è lo stesso Franco Fedeli, intervistato al telefono da Riviera Oggi nel primo pomeriggio del 9 agosto: “Non accettano il mio rientro dalla Federazione. Neanche i miei figli potrebbero prendere la carica. C’è delusione in questo momento”.

L’ex patron rossoblu, però, non spegne definitivamente le speranze di un suo rientro: “Voglio riflettere e vedere se c’è una soluzione, ho bisogno di tempo per pensarci un po’ e vedere se ci sono altre possibilità”.

Saranno, nuovamente, altre ore calde per comprendere la sorte della Samb per l’imminente, e difficile, futuro.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.