SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per la Samb è stata, ed è ancora, un’estate molto calda e nella serata del 5 agosto è stato affrontato un altro tema spinoso.

In programma il Consiglio Comunale a San Benedetto per esaminare unicamente il punto che non è stato discusso nella seduta del 26 luglio, ovvero: “Presentazione al Consiglio comunale dei lavori della commissione d’indagine sull’attività dell’Amministrazione relativa alla gestione dello stadio comunale Riviera delle Palme e sulla natura dei rapporti intercorsi tra l’Amministrazione stessa, la società sambenedettese calcio ed eventuali altre parti”.

La seduta era stata sospesa nella tarda serata del 26 luglio dopo l’irruzione di un gruppo dei tifosi della Samb in protesta per la mancata, contemporaneamente al Consiglio, iscrizione in serie C della squadra dopo la bocciatura dal Collegio di Garanzia del Coni.

Il pubblico, nel numero massimo di 15 persone come stabilito dai protocolli di sicurezza anti-Covid, è stato ammesso ad assistere alla fase iniziale dei lavori e alla votazione con cui il consesso dovrà decidere “se mantenere o no la segretezza della discussione del punto stabilita in origine”.

Se il Consiglio delibererà di desecretare i lavori, si proseguirà con la seduta pubblica, altrimenti gli estranei ai lavori consiliari verranno invitati ad abbandonare la sala.

Ecco l’esito della votazione rivelata intorno alle 21.50: relazione secretata.

La seduta è proseguita con l’allontanamento di estranei e giornalisti ai lavori consiliari.

Una scelta, quella di secretare la relazione della Commissione Stadio, che ha scatenato le polemiche dell’opposizione.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.