TERAMO – Riportiamo e pubblichiamo un comunicato stampa, giunto in redazione il 3 agosto, dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Teramo. 

Nel pomeriggio di oggi, i Carabinieri di Castelnuovo Vomano, in collaborazione con i colleghi della Stazione di Val Vomano di Penna Sant’Andrea, hanno tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Teramo, un uomo di 32 anni, di Castellalto, per il reato di atti persecutori.

L’autorità giudiziaria, avallando l’attività di indagine dei militari dell’arma, ha disposto la misura cautelare in carcere nei confronti dell’uomo che negli ultimi due mesi aveva posto in essere comportamenti vessatori e minacciosi nei confronti di una vicina di casa, sua conoscente, sfociati poi in pedinamenti, appostamenti sotto l’abitazione, sia di giorno che di notte e invio di messaggi minacciosi.

In un’occasione si è anche presentato sotto casa della vittima brandendo in mano un’ascia, cagionando nella donna un forte stato di ansia e, soprattutto, tanta paura. La vittima, nel tentativo di sfuggire alle attenzioni moleste dell’uomo, si era anche assentata per un periodo dalla propria attività lavorativa, cambiando domicilio e rifugiandosi da alcuni parenti, ma tutto ciò non è bastato a frenare le condotte persecutorie del suo aguzzino.

La donna ha quindi sporto formale denuncia contro il 32enne consegnando tutto il materiale probatorio contro l’uomo il quale, dopo le formalità di rito in caserma, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Vasto, a disposizione dell’autorità giudiziaria.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.