ACQUAVIVA PICENA – Di seguito una nota, giunta in redazione il 31 luglio, da Acquaviva Futura, gruppo consiliare di minoranza.

La strada comunale Valle del Forno risulta al buio a causa del mancato funzionamento dei lampioni. Ricordiamo che tali lampioni sono stati installati poco tempo fa in concomitanza del rifacimento dell’illuminazione pubblica, rifacimento che sta costando centinaia di mila euro ai  cittadini.

L’idea dell’amministrazione era quella di rifare l’illuminazione concedendo per 20 anni la gestione ad una ditta pagando un canone annuo di circa 120 mila euro.

Ad oggi la spesa è salita a circa 160 mila all’anno.

La stima per difetto sui 20 anni è quella che andremo a pagare 800 mila in più di quanto previsto.

Questo succede quando si fanno scelte senza attenzione, programmazione e, soprattutto, senza pensare al bene del paese. Tornado al problema della strada da mesi al buio, non capiamo come i consiglieri di maggioranza non siano mai intervenuti viste le innumerevoli segnalazioni di tanti concittadini e vista la risaputa pericolosità del tratto di strada.

Su 8 lampioni che dovrebbero illuminare la parte più ripida e pericolosa fino al fondovalle, 7 non funzionano.

Un amministratore dovrebbe perseguire sempre la sicurezza dei cittadini e non solo a parole oppure per motivi elettorali.

Chiediamo al Sindaco e alla Giunta di intervenire con la massima urgenza per non lasciare al buio il tratto di strada nemmeno un minuto in più.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.