SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito una nota della Questura di Ascoli Piceno, giunta in redazione il 27 luglio. 

Prima lo hanno soccorso e poi lo hanno arrestato, questa, in breve, la parabola che ieri pomeriggio ha visto protagonisti gli agenti della Polizia Ferroviaria di San Benedetto del Tronto e un viaggiatore italiano di 46 anni. L’uomo, colpito da un malore, ha chiesto aiuto ai poliziotti in servizio di vigilanza all’interno della stazione ferroviaria. Immediata la richiesta d’intervento di un equipaggio del locale pronto soccorso.

Poi, mentre il 46enne era sottoposto alle prime cure mediche, gli agenti hanno approfondito i controlli constatando che, a suo carico, pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Trani per furto aggravato dovendo scontare una pena di 6 mesi di reclusione.

A quel punto, dopo aver risolto i problemi di salute, l’uomo è stato associato presso la casa circondariale di Ascoli Piceno.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.