MONTEPRANDONE – Di seguito una nota, diffusa il 26 luglio, del sindaco di Monteprandone, Sergio Loggi.

Ci apprestiamo a celebrare, sempre nel rispetto delle restrizioni anti-Covid, i riti religiosi in onore di Sant’Anna.

Anche quest’anno facciamo nella consapevolezza che la devozione della nostra comunità verso la Santa protettrice delle mamme e delle partorienti è grande e non viene messa a rischio da un altro stop forzato, ma carico di senso di responsabilità da parte di chi, da tempo, si assume l’impegno di animare i festeggiamenti.

Lo facciamo nella speranza che dal prossimo anno, si possa tornare a godere dei momenti civili di festa e divertimento che l’associazione Sant’Anna, guidata dal suo presidente Matteo Troiani, sa organizzare alla perfezione.

A Matteo, ai componenti del direttivo e a tutti i soci va la gratitudine dell’Amministrazione comunale e di tutta la nostra comunità per aver voluto anche quest’anno rinnovare tradizioni, antiche ma ancora oggi vivissime, intorno alla chiesetta di Sant’Anna.

Grazie ai nostri parroci Don Gabriele Paoloni, Don Vincent Ifeme, Don Giuseppe Giudici e alle confraternite che questa sera scorteranno la statua della Santa da Monteprandone a Centobuchi, dove nel nuovo piazzale di Sant’Anna, alle ore 22.30, verrà celebrata la Santa Messa, presieduta dal Vescovo S.E. Mons. Carlo Bresciani.

Ricordo alla cittadinanza che non sarà possibile partecipare alla processione, ma solo prendere parte alla celebrazione eucaristica.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.