FERMO – Di seguito una nota stampa, giunta in redazione il 20 luglio, dalla Questura di Fermo. 

Nel pomeriggio del 15 luglio scorso una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Porto San Giorgio, nel corso dell’attività di vigilanza sulla rete autostradale, presso l’area di servizio “Piceno Est” dell’A14, nel comune di Campofilone, ha proceduto al controllo di una autovettura con targa straniera.

A seguito degli accertamenti di polizia giudiziaria, ha tratto in arresto uno dei due occupanti in esecuzione di un ordine di carcerazione.

Dagli approfondimenti svolti, infatti, sono emersi forti dubbi sull’identità dichiarata dai due stranieri che hanno insospettito i poliziotti, i quali hanno successivamente proceduto ad una verifica più approfondita e li hanno accompagnati presso gli uffici della Sottosezione della Polizia Stradale per gli ulteriori accertamenti di rito.

Dalle banche dati delle Forze di polizia sono risultati numerosi precedenti di polizia a carico di entrambi ed una segnalazione relativa ad un mandato di carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Venezia nei confronti di uno dei due responsabile di reati contro il patrimonio.

Il cittadino straniero, dopo essere stato sottoposto ai rilievi fotosegnaletici, è stato tratto in arresto e, in accordo con l’Autorità Giudiziaria, condotto presso la casa circondariale Marino del Tronto di Ascoli Piceno per l’esecuzione dell’ordine di carcerazione.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.