TERAMO – “Nell’ambito del protocollo ‘Estate Sicura’ promosso dal Comando Provinciale Carabinieri, al fine di contrastare tutti quei reati connessi con il fenomeno della movida, nonché i furti e fatti delittuosi in genere rivolti contro il patrimonio, i militari della Compagnia Carabinieri di Teramo, nella decorsa nottata tra sabato e domenica, hanno svolto un servizio di controllo straordinario del territorio che ha riguardato soprattutto il capoluogo di provincia e il comune di Montorio al Vomano”.

Si apre così la nota stampa, giunta in redazione il 18 luglio, dall’Arma teramana: “In tale ambito sono state denunciate alla Procura della Repubblica tre persone, ritirate due patenti di guida, sequestrata una autovettura. In totale i militari dell’Arma durante i posti di controllo attuati nei citati centri cittadini e lungo le principali arterie stradali hanno controllato quarantacinque veicoli ed identificato settantadue persone. Al fine di verificare il rispetto delle norme anti pandemia, inoltre, sono stati controllati diciotto locali pubblici, in particolare bar e pub”.

Nel comunicato si legge: “I tre denunciati sono incorsi, uno nel reato di ricettazione, essendo stato sorpreso in possesso di varia refurtiva, costituita da tre motoseghe ed elettroutensili da carpenteria, del valore commerciale di circa settecento euro, asportata qualche giorno fa ai danni di un pensionato, mentre gli altri due per guida in stato di ebbrezza alcoolica, poiché sottoposti ad alcooltest hanno fatto registrare valori nettamente superiori ai limiti di legge”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.