Quando ingredienti di altissima qualità si uniscono in un processo di lavorazione che mescola sapientemente la manualità all’innovazione produttiva nasce un prodotto eccellente che racconta la storia, la cultura e la tradizione della nostra terra.

Parliamo dell’antica pasta all’uovo di Marcozzi di Campofilone.

Scopriamo insieme i segreti che si celano dietro a questa straordinaria eccellenza gastronomica del nostro territorio.

  • – Uova fresche e semola di grano duro

Uova fresche da galline italiane che razzolano a terra all’interno di allevamenti non intensivi, nutrite con cereali privi di OGM. Semola di grano duro selezionata, proveniente da campi di grano italiani.

  • – Impasto morbido

La semola di grano duro viene amalgamata lentamente con le uova (35% sul totale) per almeno 30-40 minuti, fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico.

  • – Trafilatura al bronzo

L’impasto viene lavorato utilizzando trafile in bronzo. Questo dona alla pasta un aspetto ruvido e poroso, ideale per legarsi bene ad ogni condimento.

  • – Sfoglia sottile e delicata

Sfogliatura sottile della pasta che, nel caso dei maccheroncini, garantisce uno spessore inferiore a 0,7 millimetri. Un primato che pochissimi in Italia possono vantare e che si traduce in una maggiore velocità di cottura, in un gusto delicato e un’alta digeribilità.

  • – Caratteristico foglietto

Operazione tipica dei pastai di Campofilone, ancora oggi affidata solo al nostro personale più abile.
Consiste nel disporre manualmente i fili di pasta su fogli di carta con la punta di un coltello. I bordi dei fogli di carta vengono poi piegati per proteggere il prodotto.

  • – Lenta e graduale essiccazione

I foglietti con la pasta fresca vengono adagiati in appositi telai, per poi passare alla prolungata essicazione (20-36 ore) a bassa temperatura (28°-54°). L’essiccazione viene personalizzata in relazione all’umidità e alla ventilazione per ogni formato. Nell’ottica di una produzione eco-sostenibile, gli essiccatoi sono alimentati da energia solare.

  • – Controlli rigorosi

Controllo del peso con bilancia digitale. Esame visivo di ogni foglietto realizzato e asciugato. Controllo dell’umidità con termobilancia. Prova cottura e assaggio a campione. Verifica dell’eventuale presenza di particelle metalliche sul prodotto confezionato tramite metal detector. Analisi chimica e microbiologica a campione.

  • – Confezionamento

Due foglietti di pasta all’uovo essiccata vengono inseriti manualmente all’interno della confezione.
Le indicazioni del lotto e della data di scadenza vengono stampate sulla confezione
per garantire la rintracciabilità del prodotto e una trasparenza totale.

 

Visita il sito internet marcozzidicampofilone.it

Visita il nostro punto vendita diretto a Campofilone in Via Borgo San Patrizio, 10. Per maggiori informazioni: 0734-931725 – italia@marcozzi.eu

Scopri il nostro mondo:  instagram e facebook “pastamarcozzi”


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.