CITTA’ DI CASTELLO (PERUGIA)- Una notizia struggente che non avremmo mai voluto dare ci è giunta in serata.
Grave lutto per il tecnico del Porto d’Ascoli (che il 20 giugno scorso aveva vinto il Campionato d’Eccellenza Marche ed era approdato per la prima volta in Serie D) calcio Davide Ciampelli (nato proprio a Città di Castello, dove risiede con la famiglia).
Ieri pomeriggio (intorno alle ore 15,30) infatti è tragicamente scomparso il figlio primogenito di soli 6 anni (che avrebbe compiuto a settembre) Gianmaria.
Il piccolo è venuto a mancare, forse per annegamento in seguito ad un malore che avrebbe avuto a bordo piscina del Centro ippico San Giovanni in Altotevere (valle attraversata dal corso superiore del Tevere, di cui il principale centro è Città di Castello, dove la famiglia Ciampelli risiede) dove stava frequentando un Campus estivo assieme a tanti altri bambini della sua età. Ed è stato proprio un bambino a dare per primo l’allarme. Inutili tutti i tentativi per rianimarlo.
Quasi certamente verrà disposta l’autopsia per stabilire le cause della morte.

La tragica notizia ha gettato nello sconforto anche il mondo del calcio.
Numerosi i messaggi di cordoglio delle varie Società (tra cui Samb e Grottammare) marchigiane e non.
Anche noi della Redazione di Riviera Oggi porgiamo le più sincere e sentite Condoglianze e mandiamo un forte abbraccio al Mister Davide, alla moglie Mariasole e all’altro figlio (più piccolo) Michelangelo.
Solo il mese scorso il piccolo Gianmaria Ciampelli, aveva festeggiato assieme al padre, alla madre ed al fratellino la storica promozione in Serie D del Porto d’Ascoli.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.