ALTIDONA – Un piccolo borgo marchigiano che promuove una rassegna culturale per riflettere su alcuni temi importanti inerentemente l’ambiente, le politiche sociali, i cambiamenti in atto, la nuova agricoltura, il territorio: sono questi gli ingredienti che mischiati insieme creano nel suggestivo centro storico di Altidona l’evento “Terrazza Vista Mare, uno sguardo all’orizzonte”.

L’ambientalista d’eccezione Annalisa Corrado referente nazionale di Green Italia, racconta le donne che hanno fatto della difesa dell’ambiente – e del diritto a vivere in un ambiente sano – la loro battaglia. Si parte da Rachel Carson, la donna che sconfisse le multinazionali del DDT, passando per la premio Nobel Wangari Maathai, l’instancabile attivismo di Jane Fonda, fino alla mobilitazione generata da Alexandria Ocasio-Cortez e Greta Thunberg, in un’alleanza intergenerazionale tra donne che non smettono di combattere per difendere il pianeta.

“Entusiasta di poter ospitare questa presentazione” – afferma con orgoglio la Sindaca di Altidona Giuliana Porrà “negli anni abbiamo immaginato di costruire una comunità del nostro territorio migliore, per questo motivo con l’amministrazione comunale ed il sostegno della Proloco e dell’Associazione centro storico, crediamo fortemente in questi eventi che accendono piccole luci che ci aiutano a comprendere meglio il contesto in cui viviamo”.

Appuntamento ad Altidona (FM) centro storico presso la Piazza Teatro Comunale alle ore 21,30 di Venerdì 16 lugliocon la presentazione del libro “Le ragazze salveranno il mondo” dialogo con l’autrice Annalisa Corrado e la progettista culturale Antonella Nonnis.

“Non è un caso che siano le donne – afferma l’autrice Annalisa Corrado – a scandire, con la loro determinazione, la grande lotta del movimento ecologista e a offrire un punto di vista diverso, che forza le gabbie concettuali in cui ci siamo mossi per troppo tempo. Malgrado il potere crescente degli spacciatori di egoismo, malgrado i negazionisti, ancorati a un passato che ha già saccheggiato presente e futuro, sembra che stia scorrendo sotto traccia, inarrestabile, un’energia nuova: una consapevolezza verticale, finalmente, che mette nelle mani di ciascuno la responsabilità di riprendere le redini del mondo, “prima del diluvio”.

INGRESSO LIBERO l’evento rispetta le normative anti- covid


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.