ALBA ADRIATICA – “Prosegue senza sosta l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Alba Adriatica volto a garantire sicurezza e legalità lungo la fascia rivierasca della provincia di Teramo per la stagione estiva”.

Si apre così la nota stampa diffusa l’11 luglio dall’Arma abruzzese: “Nella notte compresa tra sabato e domenica i Carabinieri delle Stazioni di Alba Adriatica, Martinsicuro e Tortoreto, con l’ausilio di altri reparti della Compagnia di Alba Adriatica, hanno svolto un servizio di controllo straordinario del territorio, volto a contrastare tutti quei reati e violazioni amministrative connessi al fenomeno della Movida molesta”.

Nel comunicato si legge: “Nell’ambito del servizio, che ha visto l’impiego complessivo di 12 militari suddivisi su sei pattuglie, sono stati in particolare segnalati due giovani alla Prefettura di Teramo quali assuntori di sostanze stupefacenti, in quanto trovati in possesso di dosi ad uso personale di hashish e cocaina. Sono state elevate numerose contravvenzioni per infrazioni al Codice della Strada, effettuati numerosi controlli alla circolazione stradale con l’etilometro con il deferimento di un automobilista risultato avere un tasso alcolemico superiore al consentito”.

Dall’Arma proseguono: “Sono stati controllati e sanzionati alcuni esercizi pubblici per violazione delle norme di contenimento del Covid. Nel medesimo contesto operativo è stato identificato e deferito un pregiudicato albanese di 20 anni il quale, in seguito ad un controllo sul lungomare di Alba Adriatica, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico“.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.