GROTTAMMARE – Di seguito la nota di Tullio Luciani, presidente provinciale agenti e rappresentanti di Commercio e consigliere Nazionale Fnaarc, giunta in redazione l’8 luglio.

“Vento forte fra Foggia e Candela” tratto autostradale diventato famoso per il vento che in quella zona in certe stagioni soffia molto forte.

Questo è quanto ascoltiamo da tanti anni  durante gli aggiornamenti  della società autostrade (volutamente scritto in minuscolo) nelle Radio/Tv nazionali.

Da qualche anno è diventata molto famosa anche Grottammare conosciuta fino a ieri in tutta Italia per le sue bellezze ma ancor di più oggi perché sistematicamente ad ogni ora del giorno i bollettini ripetono quello che è diventato un autentico tormentone: “Code fra Grottammare e Pedaso e/o anche code fra Grottammare e Val Vibrata”.

Ma che bella pubblicità e pure a costo zero. Certamente non la pensano così le migliaia di automobilisti con in testa gli autotrasportatori e gli agenti di commercio che quotidianamente per lavoro si trovano a percorrere questo tratto infernale e che per fare 50 chilometri a volte impiegano anche due ore se non di più.

Rendete un ottimo servizio e molto ben pagato CARA società autostrade. Un grande grazie da tutti noi.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.