OSIMO – Un passo dal cielo. Si ferma in semifinale regionale il cammino dell’Adria Service Volley Angels Project nel torneo Under 19, vietando così alle rossoblù di centrare una fantastica doppietta di finali regionali dopo quella raggiunta (e vinta) dalla squadra Under 17. Sul neutro del PalaBellini di Osimo finisce 3-2 per Filottrano (18-25; 25/15; 25/21; 15/25; 15/9) al termine di una partita che da più parti era stata definita come la vera finale dell’Under 19.

Vibrante, spettacolare, emozionante, la gara ha avuto tutte le caratteristiche che deve avere una semifinale che vedeva di fronte due formazioni che erano arrivate a questo traguardo dopo percorsi imperiosi. Il primo set vedeva l’Adria Service concentrata e determinata e in grado di condurre il parziale fino in fondo senza grandi problemi, mentre nel parziale successivo avveniva l’esatto contrario. Il terzo set era quello più equilibrato, deciso da alcuni episodi e dalla prestazione in attacco e al servizio della Malatesta in casa filottranese. Nel quarto parziale, l’Adria Service tornava prepotentemente in partita e chiudeva il set a 15, dominando in lungo e in largo, ma non riuscendo a ripetersi al tie-break, condotto con margine dalle avversarie che vincevano il match e accedevano alla finale.

Questa la formazione dell’Adria Service: Annunzi (L2), Beretti, Cappelletti, Caruso, Catalini, Ceravolo, Cicchitelli, Curi, De Angelis, Di Clemente (L1), Gennari, Gulino, Ragni, Valentini. All.: Capriotti- Ruggieri. Il traguardo della semifinale regionale è comunque un grande risultato per una squadra giovane (diverse le atlete abbondantemente sotto il limite massimo di età) che, nonostante i ripetuti cambiamenti di formula da parte della federazione che hanno portato molte di queste ragazze a disputare dei veri e propri tour de force, hanno sempre messo il cuore in campo, dimostrando di avere un roseo futuro di fronte a loro.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.