SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il vertice del Caap Centro Agroalimentare Piceno ha preso parte alla 37° Conferenza Mondiale del Wuwm (World Union of Wholesale Markets), l’Unione Mondiale dei Mercati all’Ingrosso che si è svolto nei giorni scorsi a Firenze.

Nel corso dell’assise internazionale è emerso il ruolo fondamentale dei mercati all’ingrosso come sottolineato anche da Qu Dongyu, Direttore Generale della Fao: “Il Mercato all’Ingrosso è il luogo in cui si svolge l’azione più importante della filiera alimentare e può cambiare il modello di business, è la forza trainante per cambiare il settore agroalimentare: i Mercati sono la pietra miliare del settore alimentare anche per consegnare alle popolazioni locali e lontane un’alimentazione sana e nutriente”. Al convegno organizzato da Mercafir, in collaborazione con Italmercati sono intervenuti quaranta esperti mondiali per analizzare il tema: “futuro del cibo nel mondo post Covid-19”.

“L’emergenza sanitaria – ha detto Francesca Perotti amministratore delegato del Caap Centro Agroalimentare Piceno – ha dimostrato quanto sia fondamentale il ruolo svolto dai mercati all’ingrosso e dai centri agroalimentari che sono le piattaforme distributive più importanti per assicurare il mantenimento della catena alimentare e in tale contesto il Caap ha svolto appieno il proprio ruolo”.

“La pandemia – ha confermato Fabio Massimo Pallottini, presidente di Italmercati – ci ha insegnato che il cibo fresco è una delle grandi criticità del mondo, anche nei paesi ricchi è un aspetto importantissimo. Nelle nostre città, il ruolo dei Mercati, che sono il motore della distribuzione, sta crescendo. Le persone hanno consumato, anzi c’è stata per certi aspetti una riscoperta nel piacere di stare a casa mangiando e preparando qualcosa”.

La prospettiva del settore è dimostrare di essere protagonisti nel piano di rilancio del paese e in proposito Massimo Pallottini ha aggiunto: “I nostri Mercati sono allineati entro il programma dell’agricoltura italiana. Noi rappresentiamo circa 10 miliardi di fatturato nella distribuzione, nel commercio del prodotto fresco e più di un terzo dei prodotti ittici passa dai Mercati. Abbiamo un ruolo fondamentale in certe filiere e dobbiamo esercitare sempre meglio il ruolo, siamo il motore di questo sviluppo. Dobbiamo avere la capacità di investire e di scommettere sulle infrastrutture dando un ruolo di guida dentro la filiera nel rapporto sia della produzione sia del dettaglio. Penso che anche questa esperienza che la filiera tradizionale agricoltura, mercato all’ingrosso, dettaglio è la filiera che tiene in piedi il sistema della distribuzione del consumo del nostro paese”.

Nell’ambito del sistema nazionale il ruolo svolto dal Caap Centro Agroalimentare Piceno è sempre più rilevante: “Abbiamo accolto favorevolmente l’invito a partecipare al convegno internazionale – ha detto l’amministratore delegato del Caap Francesca Perotti – consapevoli del nostro ruolo all’interno della filiera italiana a Firenze è stato riconosciuto questo ruolo alla piattaforma logistica unica nelle Marche ed abbiamo potuto instaurare nuovi contatti, sinergie e scambi tra i mercati italiani. Anzi alcuni di essi hanno mostrato interesse per costruire un canale di scambio e distribuzione con il Caap. Elementi fondamentali per costruire un nuovo sviluppo al Centro Agroalimentare Piceno”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.