FERMO – Riportiamo e pubblichiamo una nota stampa, giunta in redazione il 23 giugno, dalla Questura di Fermo. 

Sono proseguiti anche nella giornata di ieri i costanti servizi straordinari di controllo del territorio a Lido Tre Archi.

Gli equipaggi della Questura, le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine e l’unità cinofila della Guardia di Finanza hanno presidiato il quartiere costiero per la sicurezza di residenti e turisti, effettuando numerosi posti di controllo ed accertamenti nei luoghi di aggregazione della zona che si sta “popolando” anche dei proprietari di seconde case provenienti da altre parti del territorio nazionale.

Gli operatori della Polizia di Stato fermana che nella giornata di ieri hanno identificato più di 140 persone ed al controllo di 90 veicoli, solamente nel corso delle straordinarie verifiche a Lido Tre Archi hanno proceduto all’identificazione di più di 50 persone e ad accertamenti su 35 mezzi.

Sempre preziosa la presenza dell’unità cinofila della Finanza con l’ausilio della quale sono stati controllati scale, vani dei contatori, fioriere e luoghi di transito.

Ma ancora l’attività svolta particolarmente in numerosi androni dei palazzi della zona ha consentito il ritrovamento di una dose di sostanza stupefacente con conseguenze per il detentore e lo spacciatore.

Infatti il personale operante della Squadra Mobile ha notato due soggetti in un androne che si salutavano stringendosi la mano, una modalità ormai inusuale nel periodo pandemico; l’unità cinofila presente nei pressi ha “puntato” uno dei due uomini che maldestramente ha tentato di occultare una dose di droga, risultata essere cocaina, acquisita con la stretta di mano, che è stata prontamente recuperata e sequestrata dai poliziotti.

Entrambi i soggetti sono stati controllati, senza ritrovare ulteriori dosi di sostanza e mentre l’acquirente è stato segnalato alla Prefettura, il cedente, un giovane nordafricano già noto per analoghi reati, è stato denunciato per lo spaccio.

Il controllo del veicolo dell’acquirente, un ventenne residente nell’entroterra fermano, ha rilevato la mancanza della copertura assicurativa obbligatoria e pertanto il conducente è stato sanzionato amministrativamente ed il mezzo sottoposto a sequestro.

Stessa sorte per un altro automezzo fermato dalla Volante nel corso delle attività di controllo a Lido Tre Archi che si è riscontrato essere senza copertura assicurativa e che è stato caricato su un carro attrezzi mentre il conducente è stato sanzionato con una multa certamente superiore a quello che sarebbe stato il premio assicurativo.

Ancora una volta controlli a tutto campo della Polizia di Stato nel quartiere costiero di Fermo nel quale quotidianamente sono presenti equipaggi delle Forze di polizia dedicati alle attività di vigilanza, controllo e sicurezza dei residenti e soggiornanti.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.