MARTINSICURO – Un altro riconoscimento all’estero per Valeria di Felice, poetessa e titolare della casa editrice Di Felice edizioni di Martinsicuro. Dopo essere state pubblicate in Marocco (2012), negli Emirati Arabi (2015), in Romania (2016), in Palestina e Giordania (2017), in Tunisia (2020), nei Paesi Bassi (2021), le sue poesie approdano anche in Spagna. Si tratta della sua ultima raccolta, “Il battente della felicità”, pubblicata con una edizione bilingue dalla casa editrice di Siviglia Renacimiento del poeta Abelardo Linares grazie a un contributo del Ministero italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione. La traduzione in spagnolo è stata realizzata da Maria José Flores Requejo, poetessa e docente ordinaria di Lingua e traduzione spagnola all’Università degli Studi dell’Aquila.

“Il battente della felicità” è uscito per la prima volta in Italia nel 2018 e poi è stato tradotto in arabo in Tunisia nel 2020 grazie a Sana Darghmouni (Università di Bologna) per Dyar Edition del poeta Hadi Danial. Quest’ultima edizione ha anche ricevuto una menzione speciale al XXXII Premio Camaiore – Francesco Belluomini nel 2020.

Valeria Di Felice ha fondato la Di Felice Edizioni nel 2010; dal 2012 è membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione Editori Abruzzesi. Ha pubblicato le sillogi “L’antiriva” (2014), “Attese” (2016) e “Il battente della felicità” (2018, seconda edizione 2019). Nel 2016 ha curato l’antologia poetica “La grande madre. Sessanta poeti contemporanei sulla Madre”, nel 2017 la miscellanea di critica e poesia “Alta sui gorghi” e nel 2019 il volume “Antonio Camaioni. Nell’ordine del caos”. Nel 2018 ha tradotto in italiano, in collaborazione con Antonella Perlino, il libro di racconti della scrittrice marocchina Fatiha Morchid, “L’amore non è abbastanza”. È socia fondatrice della Casa della poesia in Abruzzo “Gabriele D’Annunzio”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.