TABELLINO FINALE DI RITORNO PLAY OFF NAZIONALI DI SERIE C: ALESSANDRIA-PADOVA 0-0 D.T.S. e 5-4 D.C.R.
ALESSANDRIA: Pisseri, Luca Parodi (120′ Matteo Rubin), Matteo Di Gennaro, Giuseppe Prestia [Capitano], Mustacchio, Federico Casarini (70′ Francesco Giorno), Bruccini, Celia, Riccardo Chiarello (70′ Davide Di Quinzio), Simone Corazza (115′ Stanco) ed Arrighini (81′ Eusepi). A disposizione: Crisanto, Francesco Cosenza, Frediani, Gazzi, Crosta, Alessandro Macchioni e Christian Mora. Allenatore: Moreno Longo.
PADOVA: Dini, Germano, Rossettini, Anton Kresic, Felipe Curcio, Saber Hraiech (93′ [3′ del 1° T.S.] Matteo Mandorlini), Hallfredsson (110′ Aljosa Vasic), Ronaldo Pompeu Da Silva [Capitano], Enej Jelenic (70′ Alfredo Bifulco), Chiricò (93′ [3′ del 1° T.S.] Gasbarro) e Biasci (88′ Paponi). A disposizione: Vannucchi, Merelli, Pelagatti, Biancon, Andelkovic, Firenze, Francesco Nicastro e Karamoko Cissè. Allenatore: Andrea Mandorlini
Arbitro: Matteo Marcenaro di Genova, coadiuvato dagli assistenti: Paolo Laudato di Taranto e Marco Ceccon di Lovere (Bergamo). Quarto uomo: Paolo Bitonti di Bologna.
Sequenza Rigori: Ronaldo Pompeu Da Silva (P) gol, Bruccini (A) gol, Paponi (P) gol, Stanco (A) gol, Felipe Curcio (P) gol, Eusepi (A) gol, Rossettini (P) gol, Francesco Giorno (A) gol, Gasbarro (P) fuori e Matteo Rubin (A) gol.
Ammoniti: Bruccini (A), Hallfredsson (P), Casarini (A), Kresic (P), Saber Hraiech (P), il tecnico Andrea Mandorlini (P) e Matteo Mandorlini (P).
Recuperi: 1’+ 5′ ai tempi regolamentari e 0’+ 2′ ai tempi supplementari.
Note: gara giocata al Comunale Giuseppe Moccagatta di Alessandria.
Spettatori paganti: 1000.
Score scontri diretti ed ultimi precedenti: La finale d’andata al Comunale Euganeo di Padova era finita 0-0. Gli scontri diretti tra Padova ed Alessandria sono 81 (compresi i match di questi Play Off) con un perfetto equilibrio: 29 successi a testa e 23 pareggi.
Gli ultimi 2 precedenti prima di questi match dei Play Off, erano datati stagione 2015/16 e prima di allora c’era stato un vuoto di 34 anni in cui le 2 squadre non si erano più incontrate.
Nella stagione 2015/16 in Lega Pro Girone A l’andata (17a giornata di sabato 9 gennaio 2016) al Moccagatta finì 1-1 (18′ Altinier [P], 59′ Michele Marconi [A]), mentre il ritorno (34a ed ultima giornata di domenica 8 maggio 2016) all’Euganeo terminò 4-0 (4′ Fabiano Medina Da Silva, 23′ Petrilli, 25′ e 46′ Altinier) per il Padova, allora guidato in panchina da Giuseppe Pillon. Al termine di quella stagione il Padova chiuse 5°, mentre l’Alessandria guidato in panchina da Angelo Gregucci (che era tornato a guidare l’Alessandria in questa stagione ma poi è stato esonerato dopo la 19a giornata e rilevato alla 20a da Moreno Longo), giunse 4a disputando i Play Off Nazionali (vinti poi dal Pisa) dove fu subito eliminata nel Turno Preliminare perdendo (2-0) sul campo del Foggia (giunto 2° nel Girone C e che poi perse la finale Play Off contro il Pisa).
Curiosità: L’Alessandria nel 2017 perse (2-0) la finale Play Off in gara unica di Lega Pro, contro il Parma (giunto 2° nel Girone B), dopo aver chiuso Regular Season del Girone A a pari punti (78) con la Cremonese (1a classificata e promossa direttamente in Serie B in quanto meglio messa negli scontri diretti: 0-0 l’andata al Comunale Moccagatta di Alessandria ed 1-0 per i grigio-rossi il ritorno allo Zini).
Stessa cosa è successa quest’anno al Padova (o forse ancora più beffarda avendo poi perso ai rigori una doppia finale che era terminata in entrambi i match 0-0) che dopo essere giunto 2° a pari punti (79) col Perugia (1° in virtù dello scontro diretto dell’andata vinto 3-0 tra le mura amiche del Renato Curi e promosso direttamente in Serie B) nel girone B ha poi perso la finale Play Off.

Finale in gara doppia PLAY OFF Inter-Girone Nazionali di SERIE C di domenica 13 giugno (l’andata) e giovedì 17 giugno (e non più mercoledì 16, il ritorno) 2021:

Gara d’Andata giocata domenica tardo-pomeriggio 13 giugno 2021 e trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport:

Padova-Alessandria 0-0

Gara di ritorno, giocata giovedì tardo-pomeriggio 17 giugno 2021 e trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport:

Alessandria-Padova 0-0 D.T.S. e 5-4 D.C.R. Sequenza Rigori: Ronaldo Pompeu Da Silva (P) gol, Bruccini (A) gol, Paponi (P) gol, Stanco (A) gol, Felipe Curcio (P) gol, Eusepi (A) gol, Rossettini (P) gol, Francesco Giorno (A) gol, Gasbarro (P) fuori e Matteo Rubin (A) gol.

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari

D.C.R.= Dopo calci di rigore.

In neretto la squadra vincitrice della finale Play Off e dunque promossa in Serie B.

L’Alessandria guidata in panchina da Moreno Longo (che aveva rilevato in panchina Angelo Gregucci, esonerato dopo la 19a giornata) giunta 2a nel Girone A, succede nell’albo d’oro alla Reggiana (che aveva vinto i Play Off di Serie C 2020 battendo in finale il Bari) vincendo la finale Play Off di Serie C 2021 e venendo promossa in Serie B (dove manca dalla stagione 1974/75, al termine della quale, giunse 18a [terz’ultima], perdendo poi lo spareggio contro la Reggiana e retrocedendo in Serie C) dopo 46 anni.
Mentre il Padova (che manca dalla Serie B dalla stagione 2018/19, al termine della quale giunse 18° [penultimo]), salvo eventuale ma al momento improbabile ripescaggio, resta in Serie C per il 3° anno consecutivo.

Ecco le 20 squadre che in base ai risultati del campo dovrebbero comporre la Serie B 2021/22:
ALESSANDRIA (Neopromossa avendo vinto i Play Off Inter-Girone Nazionali di Serie C), ASCOLI, BENEVENTO (Retrocesso dalla Serie A dove è giunto 18°), BRESCIA, CHIEVOVERONA, CITTADELLA, COMO (Neopromosso avendo vinto il Campionato di Serie C Girone A), CREMONESE, CROTONE (Retrocesso dalla Serie A dove è giunto 19°), FROSINONE, LANEROSSI VICENZA VIRTUS, LECCE, MONZA, PARMA (Retrocesso dalla Serie A dove è giunto 20° ed ultimo), PERUGIA (Neopromosso avendo vinto il Campionato di Serie C Girone B), PISA, PORDENONE, REGGINA, SPAL e TERNANA (Neopromossa avendo vinto il Campionato di Serie C Girone C).

In neretto le 3 squadre retrocesse dalla Serie A e le 4 neopromosse dalla Serie C.

ALBO D’ORO Play Off (nati in Serie C nella stagione 1993/94) 3a Serie Nazionale (Serie C1 poi divenuta Prima Divisione, successivamente Lega Pro e poi Serie C):

1993/94: Girone A: Como; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 8a ma poi in estate fallita per problemi finanziari e ripartita dall’Eccellenza Marche) : Salernitana.
1994/95: Girone A: Pistoiese ; Girone B: Avellino .
1995/96: Girone A: Empoli; Girone B: Castel di Sangro .
1996/97: Girone A: Monza ; Girone B: Ancona.
1997/98: Girone A: Cremonese ; Girone B: Ternana.
1998/99: Girone A: Pistoiese ; Girone B: Savoia .
1999/00: Girone A: Cittadella ; Girone B: Ancona.
2000/01: Girone A: Como; Girone B: Messina.
2001/02: Girone A: Triestina; Girone B: Catania.
2002/03: Girone A: Albinoleffe; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 5a ed ha poi perso la semifinale Play Off col Pescara): Pescara.
2003/04: Girone A: Cesena; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 7a): Crotone.
2004/05: Girone A: Mantova; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 4a ed ha poi perso la semifinale Play Off col Napoli): Avellino.
2005/06: Girone A (dove c’era anche la Samb giunta 15a che si è poi salvata vincendo play out contro Lumezzane): Genoa; Girone B: Frosinone.
2006/07: Girone A: Pisa ; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 8a): Avellino.
2007/08: Girone A: Cittadella ; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 13a): Ancona.

Prima Divisione (ex Serie C1) Lega Pro
2008/09: Girone A (dove c’era anche la Samb giunta 16a e retrocessa in 2a Divisione Lega Pro, ma poi causa fallimento per problemi finanziari costretta a ripartire dall’Eccellenza Marche per la 2a volta nella sua storia) : Padova; Girone B : Crotone.
2009/10: Girone A: Varese ; Girone B: Pescara.
2010/11: Girone A: Verona ; Girone B: Juve Stabia.
2011/12: Girone A: Pro Vercelli; Girone B: Virtus Lanciano .
2012/13: Girone A: Carpi ; Girone B: Latina.
2013/14: Girone A: Pro Vercelli; Girone B: Frosinone.

Lega Pro: Play Off Inter-Girone Nazionali
2014/15: Como (Girone A).
2015/16: Pisa (Girone B).
2016/17: Parma (Girone B, dove c’era anche la Samb giunta 7a e poi eliminata con 2 pareggi dal Lecce nella 2a Fase dei Play Off).

Serie C: Play Off Inter-Girone Nazionali
2017/18: Cosenza (Girone C)
2018/19: Pisa (Girone A) e Trapani (Girone C)
2019/20: Reggiana (Girone B, dove c’era anche la Samb giunta 10a ed approdata ai Play Off dove è stata subito eliminata nel 1° turno in gara unica pareggiando 0-0 sul campo del Padova, giunto 5°)
2020/21: Alessandria (Girone A)

ALBO D’ORO 3A SERIE NAZIONALE: (che esiste dalla stagione 1926/27; Serie C poi ribattezzata C1, Prima Divisione e successivamente Lega Pro e poi di nuovo Serie C) dal 1953 ad oggi:

Serie C:

1952/53 (a Girone unico, dove c’era anche la Samb giunta 13a a pari punti col Lecce): Pavia.
1953/54 (a Girone unico, dove c’era anche la Samb giunta 11a a pari punti con Empoli e Siracusa): Parma.
1954/55 (a Girone unico, dove c’era anche la Samb giunta 10a a pari punti con Carbosarda, Piacenza e Siracusa): Bari.
1955/56 (a girone unico, dove c’era anche la Samb giunta 2a con gli stessi punti [44] del Venezia [vincitore del Campionato] ed anch’essa promossa in Serie B): Venezia.
1956/57 (a Girone unico): Prato.
1957/58: (a Girone unico): Reggiana.
1958/59: Girone A: Mantova; Girone B: Catanzaro.
1959/60: Girone A: Pro Patria ; Girone B: Prato; Girone C: Foggia.
1960/61: Girone A: Modena ; Girone B: Lucchese; Girone C: Cosenza.
1961/62: Girone A: Triestina ; Girone B: Cagliari ; Girone C: Foggia.
1962/63: Girone A: Varese ; Girone B: Prato ; Girone C: Potenza.
1963/64: Girone A: Reggiana ; Girone B: Livorno ; Girone C: (dove c’era anche la Samb giunta 3a davanti all’Ascoli, 4°) Trani .
1964/65: Girone A: Novara ; Girone B: Pisa ; Girone C: (dove c’era anche la Samb giunta 8a) Reggina.
1965/66: Girone A: Savona ; Girone B: Arezzo ; Girone C:(dove c’era anche la Samb giunta 3a, davanti all’Ascoli, 8°) Salernitana.
1966/67: Girone A: Monza ; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 9a): Perugia ; Girone C: Bari.
1967/68: Girone A: Como ; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 4a a pari punti con l’Arezzo): Cesena ; Girone C: Ternana.
1968/69: Girone A: Piacenza ; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 9a a pari punti con Prato e Pistoiese): Arezzo ; Girone C:Taranto .
1969/70: Girone A: Novara ; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 3a, davanti all’Ascoli, 4°): Massese ; Girone C: Casertana.
1970/71: Girone A: Reggiana ; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 3a, davanti all’Ascoli, 4°): Genoa ; Girone C: Sorrento .
1971/72: Girone A: Lecco ; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 3a a pari punti con la Spal): Ascoli ; Girone C: Brindisi .
1972/73: Girone A: Parma ; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 4a): Spal ; Girone C: Avellino .
1973/74: Girone A: Alessandria ; Girone B: SAMB ; Girone C: Pescara.
1974/75: Girone A: Piacenza ; Girone B: Modena ; Girone C: Catania.
1975/76: Girone A: Monza ; Girone B: Rimini ; Girone C: Lecce.
1976/77: Girone A: Cremonese ; Girone B: Pistoiese ; Girone C: Bari.
1977/78: Girone A: Udinese ; Girone B: Spal ; Girone C: Nocerina .

Serie C1

1978/79: Girone A: Como ; Girone B: Matera.
1979/80: Girone A: Varese ; Girone B: Catania .
1980/81: Girone A: Reggiana ; Girone B: (dove c’era anche la Samb giunta 2a con gli stessi punti [44] della Cavese [vincitrice del Girone] ed anch’essa promossa in Serie B) Cavese .
1981/82: Girone A: Atalanta ; Girone B: Arezzo.
1982/83: Girone A: Triestina ; Girone B: Empoli.
1983/84: Girone A: Parma ; Girone B: Bari.
1984/85: Girone A: Brescia ; Girone B: Catanzaro.
1985/86: Girone A: Parma ; Girone B: Messina.
1986/87: Girone A: Piacenza; Girone B: Catanzaro.
1987/88: Girone A: Ancona; Girone B: Licata.
1988/89: Girone A: Reggiana; Girone B: Cagliari .
1989/90: Girone A: Modena; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 16a e retrocessa in Serie C2): Taranto.
1990/91: Girone A: Piacenza; Girone B: Casertana.
1991/92: Girone A: Spal; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 8a a pari punti con Casarano, Nola e Reggina): Ternana.
1992/93: Girone A (dove c’era anche la Samb giunta 9a a pari punti con Alessandria, Carraresee, Massese e Palazzolo): Ravenna; Girone B: Palermo.
1993/94: Girone A: Chievo Verona; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 8a ma poi in estate fallita per problemi finanziari e ripartita dall’Eccellenza Marche) : Perugia.
1994/95: Girone A: Bologna ; Girone B: Reggina.
1995/96: Girone A: Ravenna; Girone B: Lecce.
1996/97: Girone A: Treviso; Girone B: Fidelis Andria
1997/98: Girone A: Cesena ; Girone B: Cosenza.
1998/99: Girone A: Alzano Virescit; Girone B: Fermana.
1999/00: Girone A: Siena; Girone B: Crotone. Esordio della Supercoppa vinta dal Siena.
2000/01: Girone A: Modena; Girone B: Palermo. Supercoppa poi vinta dal Modena.
2001/02: Girone A: Livorno; Girone B: Ascoli. Supercoppa poi vinta dall’Ascoli.
2002/03: Girone A: Treviso; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 5a ed ha poi perso la semifinale Play Off col Pescara): Avellino. Supercoppa poi vinta dal Treviso.
2003/04: Girone A: Arezzo; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 7a): Catanzaro. Supercoppa poi vinta dall’Arezzo.
2004/05: Girone A: Cremonese; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 4a ed ha poi perso la semifinale Play Off col Napoli): Rimini. Supercoppa poi vinta dal Rimini.
2005/06: Girone A (dove c’era anche la Samb giunta 15a che si è poi salvata vincendo play out contro Lumezzane): Spezia; Girone B: Napoli. Supercoppa poi vinta dallo Spezia.
2006/07: Girone A: Grosseto; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 8a): Ravenna. Supercoppa poi vinta dal Grosseto.
2007/08: Girone A: Sassuolo ; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 13a): Salernitana. Supercoppa poi vinta dal Sassuolo.

Prima Divisione (ex Serie C1) Lega Pro

2008/09: Girone A (dove c’era anche la Samb giunta 16a e retrocessa sul campo in 2a Divisione Lega Pro dopo spareggio play out perso col Lecco, ma poi causa fallimento per problemi finanziari, fu costretta a ripartire dall’Eccellenza Marche per la 2a volta nella sua storia) : Cesena; Girone B : Gallipoli. Supercoppa poi vinta dal Gallipoli.
2009/10: Girone A: Novara; Girone B: Portogruaro. Supercoppa poi vinta dal Novara.
2010/11: Girone A: Gubbio; Girone B: Nocerina. Supercoppa poi vinta dalla Nocerina.
2011/12: Girone A: Ternana; Girone B: Spezia. Supercoppa poi vinta dallo Spezia.
2012/13: Girone A: Trapani ; Girone B: Avellino. Supercoppa poi vinta dall’Avellino.
2013/14: Girone A: Virtus Entella; Girone B: Perugia. Supercoppa poi vinta dal Perugia.

Lega Pro:

2014/15: Girone A: Novara; Girone B: Ascoli (al posto del Teramo che aveva vinto torneo sul campo ma a cui poi è stato revocato titolo per illecito sportivo) ; Girone C: Salernitana. Supercoppa vinta poi dal Novara. Play Off Inter-Girone vinti dal Como (Girone A).
2015/16: Girone A: Cittadella; Girone B: Spal ; Girone C: Benevento. Supercoppa vinta poi dalla Spal. Play off Inter-girone vinti dal Pisa (Girone B).
2016/17: Girone A: Cremonese; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 7a ed approdata fino alla 2a Fase dei Play Off dove è stata eliminata dal Lecce con 2 pareggi): Venezia ; Girone C: Foggia. Supercoppa vinta poi dal Foggia. Play off Inter-girone vinti dal Parma (Girone B).

Serie C:

2017/18: Girone A: Livorno ; Girone B: (dove c’era anche la Samb giunta 3a ed approdata fino ai quarti di finale dei Play Off dove è stata eliminata dal Cosenza che poi li ha vinti) Padova ; Girone C: Lecce. Supercoppa vinta poi dal Padova. Play off Inter-girone vinti dal Cosenza (Girone C).
2018/19: Girone A: Virtus Entella ; Girone B: (dove c’era anche la Samb giunta 10a ed approdata ai Play Off dove è stata eliminata subito nel 1°turno dal Sudtirol Alto Adige) Pordenone ; Girone C: Juve Stabia. Supercoppa vinta poi dal Pordenone. Play off Inter-girone vinti da Trapani (Girone C) e Pisa (Girone A) vincitori rispettivamente della doppia finale 1 (contro il Piacenza) e della doppia finale 2 (ai supplementari contro la Triestina).
2019/20: (Regular season interrotta in corsa causa covid) Girone A: Monza; Girone B: (dove c’era anche la Samb giunta 10a ed approdata ai Play Off dove è stata subito eliminata nel 1° turno in gara unica pareggiando 0-0 sul campo del Padova, giunto 5°) Lanerossi Vicenza Virtus; Girone C: Reggina. Supercoppa non disputata causa covid. Play off Inter-Girone Nazionali vinti dalla Reggiana (Girone B).

2020/21: Girone A: Como; Girone B: (dove c’era anche la Samb giunta 9a ed approdata ai Play Off dove è stata subito eliminata nel 1° turno in gara unica perdendo 3-1 sul campo del Matelica, giunto 8°) Perugia ; Girone C: Ternana. Supercoppa vinta poi dalla Ternana.
A queste 3 formazioni direttamente promosse in B si aggiunge l’Alessandria (Girone A) che ha vinto (battendo in finale ai rigori il Padova) i Play Off Inter-Girone Nazionali.

Queste le 9 squadre dei Gironi di SERIE D direttamente promosse sul campo in Serie C:
Girone A (a 20 squadre): Gozzano (1° classificato, attualmente con 4 punti di vantaggio sulla Castellanzese ad una giornata dalla fine);
Girone B: Seregno (1° classificato, ha chiuso regular season con 5 punti di vantaggio sul Fanfulla);
Girone C (a 20 squadre): Trento (1° classificato, ha chiuso con 14 punti di vantaggio sull’Arzignano Valchiampo);
Girone D : Fiorenzuola (attualmente 1° con 2 punti di vantaggio sull’Aglianese, sorpassata ad una giornata dalla fine);
Girone E: Montevarchi (1° classificato, ha chiuso con 11 punti di vantaggio sul Trastevere);
Girone F: Campobasso (1° classificato, attualmente con 8 punti di vantaggio sul San Nicolò Notaresco ad una giornata dalla fine);
Girone G : Monterosi (1° classificato, ha chiuso con 16 punti di vantaggio sul Latina);
Girone H : Taranto (1° classificato, ha chiuso con un solo punto di vantaggio sull’Az Picerno);
Girone I : A.C.R. Messina (attualmente 1° con 2 punti di vantaggio sul F.C. Messina a 2 giornate dalla fine).
In neretto le squadre direttamente promosse in Serie C.
Lo Scudetto di Serie D non si giocherà nemmeno quest’anno e dunque come nel 2020 non sarà assegnato nessun titolo di Campione d’Italia Dilettanti.
Alle 9 squadre promosse si aggiungeranno nella prossima Serie C le 4 direttamente retrocesse (Cosenza, Reggiana, Pescara e Virtus Entella) dalla Serie B.

SERIE C:

Lega Pro: l’età media di uno stadio in Serie C è 70 anni

Ghirelli: campionato difficile alle spalle, ora sostenibilità economica e riforme

Serie C: è di Capogna del Lecco il gol più bello della stagione 20/21

AMMISSIONE CAMPIONATO SERIE C 2021-22

Lega Pro, eSports: il Palermo vince la 1° eSerieC

SOCIETÀ AMMESSE FASE FINALE PRIMAVERA 3 “DANTE BERRETTI” 2020-21

eSERIE C

Lega Pro: lancia il brand eSerieC

Lega Pro: composizione dei gironi, approvato il criterio orizzontale

PLAY OFF

Girone A: L’Alessandria (2a) ha riposato nel 1° (Fase a Girone), 2° (Fase a Girone) e 3° (1a Fase Inter-Girone-Nazionale) turno, entrando in gioco al 4° turno (Quarti di finale-2a Fase Inter-Girone-Nazionale del 30 maggio e 2 giugno 2021).
Il Renate (3°) ha riposato nel 1° e 2° turno (Fase a Girone), entrando in gioco nel 3° (Ottavi di finale-1a Fase Inter-Girone-Nazionale del 23 e 26 maggio 2021) turno.
Mentre la Pro Vercelli (4a) ha riposato solo nel 1° (Fase Girone) turno, entrando in gioco nel 2° (Fase a Girone di mercoledì 19 maggio 2021).

Girone B: Quello B è l’unico Girone dei tre di Serie C dove i Play Off stagionali hanno coinvolto anche l’11a classificata (la Virtus Verona).
Il Padova (2°) ha riposato nel 1° (Fase a Girone), 2° (Fase a Girone) e 3° (1a Fase Inter-Girone-Nazionale) turno, entrando in gioco al 4° turno (Quarti di finale-2a Fase Inter-Girone-Nazionale del 30 maggio e 2 giugno 2021).
Il Sudtirol (3°) ed il Modena (migliore 4a) hanno riposato nel 1° e 2° turno (Fase a Girone), entrando in gioco nel 3° (Ottavi di finale-1a Fase Inter-Girone-Nazionale del 23 e 26 maggio 2021) turno.
Mentre la Feralpisalò (5a) ha riposato solo nel 1° (Fase Girone) turno, entrando in gioco nel 2° (Fase a Girone di mercoledì 19 maggio 2021) turno.

Girone C: Il Catanzaro (2°) ha riposato nel 1° (Fase a Girone), 2° (Fase a Girone) e 3° (1a Fase Inter-Girone-Nazionale) turno, entrando in gioco al 4° turno (Quarti di finale-2a Fase Inter-Girone-Nazionale del 30 maggio e 2 giugno 2021).
L’Avellino (3°) ha riposato nel 1° e 2° turno (Fase a Girone), entrando in gioco nel 3° (Ottavi di finale-1a Fase Inter-Girone-Nazionale del 23 e 26 maggio 2021) turno.
Mentre il Bari (4°) ha riposato solo nel 1° (Fase Girone) turno, entrando in gioco nel 2° (Fase a Girone di mercoledì 19 maggio 2021).

CALENDARIO COMPLETO IN ORDINE CRONOLOGICO CON RISULTATI

PRIME FASI GIRONE:

Riepilogo risultati 1° Turno in gara unica di domenica 9 maggio 2021 in casa delle meglio classificate al termine della Regular Season:

Girone A:

Aurora Pro Patria (5a)-Juventus B Under 23 (10a) 1-3 (20′ Latte Lath [A.P.P.], 34′ Filippo Ranocchia su punizione a giro dai 25 metri, 54′ Andrea Brighenti, 94′ Felix Correia)

Lecco (6°)-Grosseto (9°) 1-4 (48′ Raimo, 69′ Iocolano [L] su rigore, 72′ Giuseppe Sicurella, 90′ e 92′ Davide Merola)

Albinoleffe (7°)-Pontedera (8°) 1-0 (93′ Jacopo Manconi)

In neretto le 3 squadre approdate al 2°turno.

Girone B:

Triestina (6a)-Virtus Vecomp Verona (11a) [Gara che era stata rinviata causa intervento della ASL per i casi di covid tra le fila della Virtus Verona e poi recuperata domenica tardo-pomeriggio 16 maggio) 0-1 (86′ Lorenzo Lonardi. Al 49′ espulso per proteste il preparatore dei portieri della Virtus Verona Mattia Facci)

Cesena (7°) -Mantova (10°) [Gara giocata in anticipo sabato sera 8 maggio e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport] 2-1 (30′ Bortolussi, 35′ Caturano, 44′ Simone Andrea Ganz [M] su rigore)

Matelica (8°)-SAMB (9a) 3-1 (48′ Riccardo Calcagni, 69′ Angelo D’Angelo [S], 88′ Federico Moretti su rigore, 93′ Thomas Alberti. All’80’ espulso il difensore centrale argentino della Samb Esteban Goicoechea per fallo da ultimo uomo su Federico Moretti, lanciato a rete)

In neretto le 3 squadre approdate al 2°turno.

Girone C:

Juve Stabia (5a)-Casertana (10a) 1-1 (76′ Luigi Castaldo [C], 86′ Alessandro Marotta su rigore. All’85’ espulsi il Diesse della Casertana Martone per proteste e comportamento non regolamentare ed il preparatore atletico della Juve Stabia Francesco Paolo Fiore per comportamento non regolamentare e ritenuto offensivo nei confronti dello stesso Martone)

Catania (6°)-Foggia (9°) 1-3 (33′ Ibourahima Baldè, 63′ Alessio Curcio, 68′ Luis Maldonado [C] su punizione dai 35 metri, 72′ Ibourahima Baldè)

Palermo (7°)-Teramo (8°) 2-0 (8′ Floriano su rigore, 43′ Luperini in rovesciata)

In neretto le 3 squadre approdate al 2°turno.

In neretto il risultato finale e le squadre che accedono al 2° Turno. A queste squadre qualificate si aggiungono: Pro Vercelli (4a nel Girone A), Feralpisalò (5a nel Girone B) e Bari (4° nel Girone C).

Ricordiamo che in tutti e tre i Gironi (A, B e C) le squadre che hanno pareggiato in casa, così come quelle che hanno vinto (in casa o fuori), accedono al 2° turno in virtù del miglior piazzamento ottenuto al termine della Regular Season.

Riepilogo risultati 2°Turno in gara unica (in casa delle meglio classificate al termine della Regular Season) e a porte chiuse di mercoledì 19 (e non più il 12 come inizialmente stabilito) maggio 2021:

Girone A:

Pro Vercelli (4a)-Juventus B Under 23 (10a) 1-0 (82′ Rocco Costantino. Il 2° tempo iniziato in ritardo perché una bandierina del corner è stata divelta dal vento ed è stata sostituita)

Albinoleffe (7°)– Grosseto (9°) 2-1 (19′ Mattia Polidori [G], 54′ Jacopo Manconi, 73′ Simone Canestrelli)

In neretto i risultati e le 2 squadre approdate al 3°turno (1a Fase Inter-Girone Nazionale-Ottavi di finale).

Girone B:

Feralpisalò (5a)-Virtus Vecomp Verona (11a) 1-1 (18′ Simone Guerra [F], 55′ Pittarello [V.V.V.])

Cesena (7°)-Matelica (8°) 2-3 (36′ Kevin Magri, 50′ Riccardo Calcagni, 68′ Davide Di Gennaro [C], 95′ Ardizzone [C], 97′ Balestrero. Al 48′ del 1°tempo Bortolussi del Cesena ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Leonardo Vitali. Espulsi entrambi tra le fila del Cesena: all’87’ Giulio Favale per fallo da ultimo uomo su Federico Moretti ed al 97′ Lorenzo Sorrentino per accese proteste e comportamento aggressivo ed irriguardoso nei confronti dell’arbitro)

In neretto i risultati e le 2 squadre approdate al 3°turno (1a Fase Inter-Girone Nazionale-Ottavi di finale).

Girone C:

Bari (4°)-Foggia (9°) [Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport] 3-1 (24′ Manuel Marras, 38′ D’Ursi, 52′ Di Jenno [F], 55′ D’Ursi)

Juve Stabia (5a)-Palermo (7°) 0-2 (17′ Nicola Valente, 66′ Saraniti)

In neretto i risultati e le 2 squadre approdate al 3°turno (1a Fase Inter-Girone Nazionale-Ottavi di finale).

Ricordiamo che in tutti e tre i Gironi (A, B e C) le squadre che hanno pareggiato in casa, così come quelle che hanno vinto (in casa o fuori), accedono al 2° turno in virtù del miglior piazzamento ottenuto al termine della Regular Season.

In neretto le 6 squadre che accedono alla Fase Nazionale, il 3° Turno (1a Fase Inter-Girone Nazionale-ottavi in gara doppia del 23 e 26 maggio). A queste squadre qualificate si aggiungono le terze classificate: Renate (Girone A), Sudtirol Alto Adige (Girone B) ed Avellino (Girone C) ed il Modena (nel Girone B) migliore 4a classificata. Queste squadre in quanto teste di serie giocheranno in casa la gara di ritorno.

FASE INTER-GIRONE NAZIONALE

Riepilogo risultati gare d’andata 3°Turno (1a Fase Inter-Girone Nazionale-Ottavi di finale, in casa delle squadre peggio-classificate) di domenica pomeriggio 23 maggio 2021:

Gara 1: Feralpisalò (5a classificata nel Girone B)-Bari (4°classificato nel Girone C) 1-0 (55′ Tulli)

Gara 2: Matelica (8° classificato nel Girone B)-Renate (3°classificato nel Girone A) 1-1 (80′ Malick Mbaye [M], 85′ Jacopo Silva [R])

Gara 3: Palermo (7° classificato nel Girone C)-Avellino (3° classificato nel Girone C) 1-0 (86′ Floriano su rigore. Dopo il triplice fischio finale rissa tra i componenti delle 2 squadre per un presunto rifiuto di stretta della mano ed espulso il terzino sinistro senegalese dell’Avellino Joel Baraye per aver colpito un calciatore dell’Avellino).

Gara 4: AlbinoLeffe (7° classificato nel Girone B)-Modena (4° classificato nel Girone B e migliore 4a) 0-1 (27′ Alberto Spagnoli)

Gara 5: Pro Vercelli (4a classificata nel Girone C)-Sudtirol Alto Adige (3° classificato nel Girone B) [Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport] 2-1 (28′ Daniele Casiraghi [S.A.A.] su rigore, 55′ Emmanuello su punizione dal limite, 94′ Rocco Costantino su rigore. All’ 8′ Mattia Rolando della Pro Vercelli ha fallito un rigore, calciandolo fuori)

Riepilogo risultati gare di ritorno 3°Turno (1a Fase Inter-Girone Nazionale-Ottavi di finale, in casa delle squadre meglio-classificate) di mercoledì 26 maggio 2021:

Gara 1: Bari (4°classificato nel Girone C)-Feralpisalò (5a classificata nel Girone B) 0-0

Gara 2: Renate (3°classificato nel Girone A)-Matelica (8° classificato nel Girone B) 1-1 (34′ Elvis Kabashi [R], 57′ Emilio Volpicelli [M])

Gara 3: Avellino (3° classificato nel Girone C)-Palermo (7° classificato nel Girone C) [Gara posticipata alle ore 20,45 e che sarà trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport] 1-0 (33′ Santo D’Angelo)

Gara 4: Modena (4° classificato nel Girone B e migliore 4a)-AlbinoLeffe (7° classificato nel Girone B) 0-2 (88′ Giacomo Tomaselli, 96′ Jacopo Manconi su rigore)

Gara 5: Sudtirol Alto Adige (3° classificato nel Girone B)-Pro Vercelli (4a classificata nel Girone C) 2-1 (8′ Odogwu, 29′ Daniele Casiraghi su punizione a giro dal limite, 78′ Rocco Costantino [P.V.] su rigore)

Ricordiamo che le squadre che hanno pareggiato in casa, così come quelle che hanno vinto (in casa o fuori) ottenendo stesso punteggio numerico o di differenza reti, accedono al 2° turno in virtù del miglior piazzamento ottenuto al termine della Regular Season.

In neretto le 5 squadre che accedono al 4° Turno (2a Fase Nazionale-Quarti di finale: andata domenica 30 maggio e ritorno mercoledì 2 giugno), dove entrano in gioco anche le tre seconde classificate: Alessandria (Girone A), Padova (Girone B) e Catanzaro (Girone C), teste di serie così come il Sudtirol Alto Adige (migliore 3a). Le 4 teste di serie non possono incontrarsi in questa prossima Fase e giocheranno la gara di ritorno in casa.

Teste di serie (che hanno giocato gara di ritorno dei quarti in casa)

Alessandria (2a classificata nel Girone A)
Padova (2°classificato nel Girone B)
Catanzaro (2°classificato nel Girone C)
Sudtirol Alto Adige (3° classificato nel Girone B e migliore 3a)

Squadre 2a fascia (che hanno giocato gara d’andata dei quarti in casa)

Renate (3° classificato nel Girone A)
Avellino (3° classificato nel Girone C)
Feralpisalò (5a classificata nel Girone B)
Albinoleffe (7° classificato nel Girone A)

Riepilogo risultati gare d’andata 4°Turno (2a Fase Nazionale-quarti di finale) di domenica tardo-pomeriggio 30 maggio 2021:

Gara 1: Feralpisalò (5a classificata nel Girone B)-Alessandria (2a classificata nel Girone A) 1-0 (19′ Scarsella)

Gara 2: Renate (3° classificato nel Girone A) -Padova (2° classificato nel Girone B) 1-3 (6′ Chiricò, 22′ Chiricò, 51′ Chiricò su punizione a giro dai 25 metri, 93′ Elvis Kabashi [R] su rigore)

Gara 3: Avellino (3° classificato nel Girone C)-Sudtirol Alto Adige (3° classificato nel Girone B e migliore 3a) 2-0 (72′ Tito, 79′ Santaniello. Espulsi entrambi tra le fila del Sudtirol: all’82’ Mattia Marchi per aver colpito al volto a gioco fermo Emanuele Adamo ed al termine della gara il terzino destro italo-marocchino El Kaouakibi per accese proteste, condite da due manate al petto dell’arbitro)

Gara 4: Albinoleffe (7° classificato nel Girone A)-Catanzaro (2° classificato nel Girone C) [Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport] 1-1 (61′ Massimiliano Carlini [C], 80′ Mondonico [A])

Riepilogo risultati gare di ritorno 4°Turno (2a Fase Nazionale-quarti di finale) di mercoledì tardo-pomeriggio 2 giugno 2021:

Gara 1: Alessandria (2a classificata nel Girone A)-Feralpisalò (5a classificata nel Girone B) [Gara che avrà inizio alle ore 16,30 e che sarà trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport] 1-0 (46′ p.t. Arrighini)

Gara 2: Padova (2° classificato nel Girone B)-Renate (3° classificato nel Girone A) 1-3 (48′ Galuppini, 55′ Elvis Kabashi, 65′ Giuseppe Giovinco che approfitta di un clamoroso errore del portiere locale Dini che si distrae mentre sta rinviando la sfera e se la fa soffiare, 81′ Ronaldo Pompeu Da Silva [P])

Gara 3: Sudtirol Alto Adige (3° classificato nel Girone B e migliore 3a)-Avellino (3° classificato nel Girone C) 1-0 (98′ Daniele Casiraghi su rigore. Al 27′ espulso Aloi dell’Avellino per doppia ammonizione)

Gara 4: Catanzaro (2° classificato nel Girone C)-Albinoleffe (7° classificato nel Girone A) 0-1 (83′ Francesco Gelli su punizione beffarda dalla sinistra)

Ricordiamo che le squadre che hanno passato il turno pur conseguendo lo stesso punteggio numerico (vedi 1-0 o 1-3) e di differenza reti, accedono al turno successivo in virtù del miglior piazzamento ottenuto al termine della Regular Season.

In neretto le 4 squadre (Alessandria, Padova, Avellino ed Albinoleffe) qualificate che accedono alle Semifinali (5° turno, 3a Fase Nazionale: andata domenica 6 giugno e ritorno mercoledì 9 giugno)

Riepilogo risultati Semifinali d’andata di domenica 6 giugno 2021:

Gara 1: Albinoleffe-Alessandria 1-2 (66′ Arrighini, 76′ Francesco Giorno, 81′ Giorgione [Alb])

Gara 2: Padova-Avellino (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 1-1 (36′ Anton Kresic [P], 48′ Riccardo Maniero [A]. Al 48′ Riccardo Maniero dell’Avellino ha fallito un rigore, parato dall’estremo locale Dini, ma dopo la ribattuta lo stesso attaccante bianco-verde ha poi ripreso la sfera ribadendola in rete di testa)

Riepilogo risultati Semifinali di ritorno di mercoledì 9 giugno 2021:

Gara 1: Alessandria-Albinoleffe (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 2-2 D.T.S. (27′ Gianmarco Gabbianelli [Alb], 53′ Arrighini [Ale], 70′ Francesco Gelli [Alb], 110′ Stanco [Ale])

Gara 2: Avellino-Padova 0-1 (27′ Della Latta)

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari

In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Finale in gara doppia di domenica 13 giugno (l’andata) e giovedì 17 giugno (e non più mercoledì 16, il ritorno) 2021:

Gara d’Andata, giocata domenica tardo-pomeriggio 13 giugno 2021 e trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport:

Padova-Alessandria 0-0

Gara di ritorno, giocata giovedì tardo-pomeriggio 17 giugno 2021 e trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport:

Alessandria-Padova 0-0 D.T.S. e 5-4 D.C.R. Sequenza Rigori: Ronaldo Pompeu Da Silva (P) gol, Bruccini (A) gol, Paponi (P) gol, Stanco (A) gol, Felipe Curcio (P) gol, Eusepi (A) gol, Rossettini (P) gol, Francesco Giorno (A) gol, Gasbarro (P) fuori e Matteo Rubin (A) gol.

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari

D.C.R.= Dopo calci di rigore.

In neretto la squadra vincitrice della finale Play Off e dunque promossa in Serie B.

L’Alessandria guidata in panchina da Moreno Longo (che aveva rilevato in panchina Angelo Gregucci, esonerato dopo la 19a giornata) giunta 2a nel Girone A, succede nell’albo d’oro alla Reggiana (che aveva vinto i Play Off di Serie C 2020 battendo in finale il Bari) vincendo la finale Play Off di Serie C 2021 e venendo promossa in Serie B (dove manca dalla stagione 1974/75, al termine della quale, giunse 18a [terz’ultima], perdendo poi lo spareggio contro la Reggiana e retrocedendo in Serie C) dopo 46 anni.
Mentre il Padova (che manca dalla Serie B dalla stagione 2018/19, al termine della quale giunse 18° [penultimo), salvo eventuale ma al momento improbabile ripescaggio, resta in Serie C per il 3° anno consecutivo.

Nel 2017 l’Alessandria perse (2-0) la finale Play Off in gara unica di Lega Pro, contro il Parma (giunto 2° nel Girone B), dopo aver chiuso Regular Season del Girone A a pari punti (78) con la Cremonese (1a classificata e promossa direttamente in Serie B in quanto meglio messa negli scontri diretti: 0-0 l’andata al Comunale Moccagatta di Alessandria ed 1-0 per i grigio-rossi il ritorno allo Zini).
Stessa cosa è successa quest’anno al Padova (o forse ancora più beffarda avendo poi perso ai rigori una doppia finale che era terminata in entrambi i match 0-0) che dopo essere giunto 2° a pari punti (79) col Perugia (1° in virtù dello scontro diretto dell’andata vinto 3-0 tra le mura amiche del Renato Curi e promosso direttamente in Serie B) nel girone B ha poi perso la finale Play Off.

Queste le 3 squadre dei rispettivi Gironi di SERIE C direttamente promosse in Serie B :
Girone A: Como promosso in Serie B (dove manca dalla stagione 2015/16).
Girone B: Perugia promosso in Serie B (dove manca dalla scorsa stagione 2019/20).
Girone C: Ternana promossa in Serie B (dove manca dalla stagione 2017/18).
In neretto le squadre promosse in Serie B
Alle 3 formazioni direttamente promosse in B, si aggiungerà la squadra vincitrice dei Play Off Inter-Girone Nazionali (in corso).
Le 3 squadre vincitrici dei rispettivi Gironi si sono poi giocate la Supercoppa di Serie C (non disputata la scorsa stagione 2019/20 causa covid)

Sul fondo dell’articolo l’Albo d’oro della 3a Serie dal 1953 ad oggi.

SUPERCOPPA SERIE C 2021:

Girone Triangolare con Como (vincitore del Girone A), Perugia (vincitore del Girone B) e Ternana (vincitrice del Girone C).

1a Giornata di sabato tardo pomeriggio 8 maggio: Perugia-Como 2-1 (29′ Melchiorri, 47′ Alessandro Gabrielloni [C], 68′ Salvatore Elia. Il Perugia ha fallito ben 2 rigori: al 33′ Minesso lo ha calciato alto sopra la traversa ed al 68′ quello stavolta calciato da Marco Moscati, è stato parato dall’estremo ospite Davide Facchin, ma sulla ribattuta, Salvatore Elia ha ribadito la sfera in rete con un comodo tap-in). Ha riposato: Ternana.

2a giornata di sabato tardo pomeriggio 15 maggio: Como-Ternana 0-3 (20′ Aniello Salzano, 40′ Vantaggiato, 69′ Diego Peralta). Ha riposato: Perugia.

3a ed ultima giornata di sabato 22 maggio 2021: Ternana-Perugia (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 1-0 (63′ Aniello Salzano. All’81’ espulso il centrocampista francese del Perugia Vanbaleghem per doppia ammonizione). Ha riposato: Como.

Classifica Finale: Ternana 6, Perugia 3 e Como 0.

La Ternana guidata in panchina da Cristiano Lucarelli succede nell’Albo d’oro al Pordenone (che aveva vinto il trofeo nell’ultima edizione disputata nel 2019) vincendo (per la 1a volta nella sua storia) la Supercoppa di Serie C 2021.

ALBO D’ORO SUPERCOPPA DI SERIE C (LEGA PRO):(dal 2000 al 2014 era a 2 squadre ossia le 2 vincenti degli unici 2 gironi di Serie C1 poi ribattezzata 1a Divisione Lega Pro, mentre dal 2015 è a 3)
1999/00 (a 2 squadre) : Siena (Girone A); 2000/01: Modena (Girone A); 2001/02 : Ascoli (Girone B); 2002/03: Treviso (Girone A); 2003/04: Arezzo (Girone A) ; 2004/05: Rimini (Girone B); 2005/06: Spezia (Girone A); 2006/07: Grosseto (Girone A); 2007/08: Sassuolo (Girone A); 2008/09: Gallipoli (Girone B); 2009/10: Novara (Girone A); 2010/11: Nocerina (Girone B); 2011/12: Spezia (Girone B); 2012/13: Avellino (Girone B); 2013/14 (a 2 squadre): Perugia (Girone B); 2014/15 (a 3 squadre): Novara (Girone A); 2015/16: Spal (Girone B); 2016/17: Foggia (Girone C); 2017/18: Padova (Girone B); 2018/19: Pordenone (Girone B); 2019/20: non disputata; 2020/21: Ternana (Girone C).

PLAY OUT: (Andata sabato 15 maggio 2021, in casa delle peggio classificate e ritorno sabato 22 maggio 2021, in casa delle meglio classificate)

Nel Girone A i play-out non vengono disputati per distacchi troppo elevati.
Infatti Carrarese (16a) e Pro Sesto (17a) hanno chiuso Regular Season con un vantaggio superiore agli 8 punti sulla 18a (Pistoiese) e 19a (Lucchese) classificata che dunque retrocedono direttamente in Serie D come l’ultima.

Pistoiese (18a), Lucchese (19a) e Livorno (20° ed ultimo) sono direttamente retrocesse in Serie D. Le prime 2 causa distacco superiore agli 8 punti dalla 16a e 17a.

Girone B:

Gare d’andata sabato tardo-pomeriggio 15 maggio 2021:

Ravenna (19°)-Legnago Salus (16°) 0-1 (69′ Nikola Buric su rigore).

Alma Juventus Fano (18a)-Imolese (17a) [Gara che il 15 maggio era stata rinviata causa intervento della ASL per i casi di covid tra le fila del Fano e poi recuperata sabato tardo-pomeriggio 22 maggio] 0-0.

Gare di ritorno sabato tardo-pomeriggio 22 maggio 2021:

Legnago Salus (16°)-Ravenna (19°) 3-0 (7′ Bulevardi, 67′ Nikola Buric, 80′ Bulevardi direttamente da calcio d’angolo)

Imolese (17a)-Alma Juventus Fano (18a) [Gara giocata sabato 29 maggio] 1-1 (81′ Alessandro Masala [I], 87′ Alvaro Montero [A.J.F.]. Espulsi: all’84’ Torrasi dell’Imolese per doppia ammonizione ed al termine della gara il tecnico del Fano Alessio Tacchinardi per proteste e comportamento offensivo nei confronti dell’arbitro e sempre dopo il triplice fischio finale, in seguito ad un principio di rissa scatenatasi tra i componenti delle 2 squadre Christian Tommasini dell’Imolese e Stefano Amadio del Fano per reciproche scorrettezze). Nonostante i 2 pari (0-0 ed 1-1) l’Imolese è salva grazie al miglior piazzamento (17° vs 18° posto) al termine della Regular Season.

In neretto le 2 squadre salve e che dunque rimangono in serie C.

Legnago Salus ed Imolese sono salve, rimanendo dunque in serie C, mentre Ravenna (anche la scorsa stagione era retrocesso sul campo dopo aver perso doppio spareggio play out, allora col Fano, ma poi successivamente fu ripescato in C) ed Alma Juventus Fano retrocedono in Serie D, come l’Arezzo giunto 20° ed ultimo.

Arezzo ultimo (20°) classificato è direttamente retrocesso in Serie D.

Girone C:

Gara d’andata sabato tardo-pomeriggio 15 maggio 2021:

Bisceglie (18°)-Paganese (17a) [Gara giocata a porte chiuse sabato tardo-pomeriggio 15 maggio) 2-1 (14′ Makota, 35′ Giusto Priola, 65′ Abou Diop [P])

Gara di ritorno sabato tardo-pomeriggio 22 maggio 2021:

Paganese (17a)-Bisceglie (18°) 3-2 (47′ Simone Mattia, 66′ Daniele Rocco [B], 83′ Abou Diop su rigore, 90′ Zagaria [B], 96′ Abou Diop. Al 95′ espulso il preparatore dei portieri del Bisceglie Marinacci per proteste e comportamento non regolamentare in campo)

In neretto la squadra salva e che dunque rimane in serie C.

La Paganese è salva, rimanendo dunque in serie C, mentre il Bisceglie (anche la scorsa stagione era retrocesso sul campo dopo aver perso doppio spareggio play out, allora col Sicula Leonzio [poi fallita e non iscritta al successivo Campionato], ma poi successivamente fu ripescato in C) retrocede in Serie D, come la Cavese giunta 19a.

Curioso come nella stagione 2018/19 a posizioni di classifica invertite lo spareggio play out fu vinto dal Bisceglie (che poi però in quella stagione retrocedette anch’esso perdendo, ai rigori lo spareggio play out Inter-Girone con la Lucchese. Ma poi successivamente venne ripescato in C, così come la Paganese) ed a retrocedere sul campo fu quel giorno la Paganese (poi successivamente ripescata in estate).

Per il Bisceglie si tratta della 3a retrocessione (in Serie D) sul campo dopo i play out (di C) consecutiva dopo quelle delle precedenti 2 stagioni (2018/19 e la scorsa 2019/20). Nel 2019 dopo aver vinto lo spareggio del suo Girone C contro la Paganese, perse ai rigori quello finale Inter-Girone contro la Lucchese (vincente play out del Girone A), mentre la scorsa stagione perse il doppio spareggio con la Sicula Leonzio. In entrambi i Casi le 2 squadre con cui ha perso (Lucchese e Sicula Leonzio) sono poi fallite non iscrivendosi al successivo Campionato, mentre il Bisceglie è stato in entrambe le occasioni successivamente ripescato in C a completamento degli organici.

Cavese (19a) direttamente retrocessa in Serie D avendo un distacco (-13) superiore agli 8 punti dalla 16a (la Vibonese che è dunque salva) che gli impedisce di disputare i play out.
Trapani ultimo (20°) classificato è stato escluso dal Campionato in corsa e non si sa da quale Serie ripartirà.

In campo 8 Gironi di SERIE D

SERIE B

Programma gare Play Off Serie BKT 2020-21

RIEPILOGO CLASSIFICA FINALE REGULAR SEASON: Empoli e Salernitana promosse direttamente in Serie A; Ascoli chiude 14° ed è salvo. Pescara chiude 19° ed è direttamente retrocesso in C così, come Cosenza (17°), Reggiana (18a) e Virtus Entella (20a)

Empoli *(A)* 73
Salernitana *(A)* 69

Monza @ 64
Lecce @ 62
Venezia @(A)@ 59
Cittadella @ 57
Brescia @ 56
ChievoVerona @ 56

Spal 56
Frosinone 50
Reggina 50
Lanerossi Vicenza Virtus 48
Cremonese 48
Pisa 48
Pordenone 45
Ascoli 44

Cosenza ^ 35
Reggiana ^ 34
Pescara ^ 32
Virtus Entella ^ 23

Ricordiamo che la gara della 6a giornata: Salernitana-Reggiana (non disputata sabato 31 ottobre 2020, in quanto la squadra ospite emiliana non si era presentata per l’emergenza covid 19, avendo numerosi positivi in rosa e pochi elementi disponibili) è finita 3-0 a tavolino. Ma la Reggiana non si è arresa e ha presentato ricorso per recuperare la gara.

*(A)*= Promosse direttamente in Serie A.
@(A)@= Ha disputato e vinto Play Off, venendo promossa in Serie A.
@= hanno disputato Play Off.
^= Direttamente retrocesse in Serie C, la 18a, 19a e 20a in quanto ultime 3 classificate, mentre la 17a perchè ha un distacco superiore ai 4 punti che non gli consente da regolamento di disputare i play out (che dunque quest’anno non verranno disputati in B).

Empoli succede al Benevento (che la scorsa stagione era giunto 1°) vincendo il Campionato di B per la 3a volta nella sua storia e tornando in Serie A (dove manca dalla stagione 2018/19, al termine della quale giunto 18° retrocedette in Serie B) con 2 giornate d’anticipo (dalla 36a).
Mentre la Salernitana giunta 2a è approdata in Serie A (dove manca dalla stagione 1998/99, al termine della quale giunta 15a [quart’ultima] retrocedette in Serie B) per la 3a volta nella sua storia (1946/47 e 1997/98 le precedenti 2 occasioni).

VERDETTI DEL CAMPO:

Empoli (1°, vince per la 3a volta nella sua storia il Campionato di Serie B, succedendo nell’Albo d’Oro al Benevento, tornando in Serie A dove manca dalla stagione 2018/19; è la 7a promozione nella massima Serie) e Salernitana (2a; torna in Serie A dove manca dalla scorsa stagione 1998/99) direttamente promosse in Serie A.

Albo d’Oro promozioni dalla Serie B alla Serie A

I PLAY OFF (vinti la scorsa stagione dallo Spezia) a cui hanno partecipato quest’anno: Monza (3°), Lecce (4°), Venezia (5°), Cittadella (6°), Brescia (7°) e ChievoVerona (8°) hanno deciso la 3a ed ultima promozione in Serie A.

Turno preliminare in gara unica (in casa delle meglio classificate nella Regular Season):

Giovedì tardo pomeriggio 13 maggio 2021: Cittadella (6°)-Brescia (7°) [Gara iniziata con mezz’ora di ritardo rispetto all’orario previsto a causa di problemi tecnici al Var] 1-0 (39′ Federico Proia)

Giovedì sera 13 maggio 2021: Venezia (5°)-ChievoVerona (8°) 3-2 D.T.S. (9′ Luca Garritano [C] su rigore, 60′ autorete di Bertagnoli su cross dalla destra di Mattia Aramu e nel tentativo di anticipare il difensore centrale austriaco del Venezia Svoboda, 103′ Vasile Mogos [C] su rigore, 106′ Maleh, 116′ Dennis Johnsen. Al 121′ Francesco Forte del Venezia ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite croato Semper)

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari.

In neretto le 2 squadre approdate alle semifinali.

Risultati Semifinali andata (in casa delle peggio classificate nella Regular Season) e ritorno (in casa delle meglio classificate nella Regular Season):

Andata Lunedì tardo-pomeriggio 17 maggio 2021: Cittadella (6°)-Monza (3°) 3-0 (12′, 21′ ed 84′ Enrico Baldini)

Andata lunedì sera 17 maggio 2021: Venezia (5°)-Lecce (4°) 1-0 (46′ Francesco Forte)

Ritorno giovedì sera 20 maggio 2021: Monza (3°)-Cittadella (6°) 2-0 (57′ Mario Balotelli, 77′ Marco D’Alessandro)

Ritorno giovedì tardo-pomeriggio 20 maggio 2021: Lecce (4°)-Venezia (5°) 1-1 (48′ p.t. Mattia Aramu [V] su rigore, 65′ Stefano Pettinari [L]. All’80’ Marco Mancosu del Lecce ha fallito un rigore, calciandolo alto sopra la traversa. Dopo il triplice fischio finale espulso l’attaccante spagnolo del Lecce Pablo Rodriguez per accese proteste e per aver lanciato con violenza il pallone con atteggiamento intimidatorio verso l’arbitro a cui ha rivolto anche una critica ritenuta irrispettosa).

In neretto le 2 squadre approdate in finale

Finale Play Off andata (domenica 23 maggio) e ritorno (giovedì 27 maggio, sul campo della meglio classificata nella Regular Season):

Gara d’andata giocata domenica sera 23 maggio 2021 e trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 2:

Cittadella (6°)-Venezia (5°) 0-1 (50′ Di Mariano).

Gara di ritorno giocata giovedì sera 27 maggio 2021 e trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 2:

Venezia (5°)-Cittadella (6°) 1-1 (25′ Federico Proia [C], 92′ Bocalon [V]. Espulsi entrambi tra le fila del Venezia: al 36′ Pasquale Mazzocchi per doppia ammonizione ed al 69′ direttamente dalla panchina dopo essere stato sostituito Mattia Aramu per proteste condite da un’espressione offensiva all’indirizzo del Direttore di gara)

In neretto la squadra che ha vinto Play Off venendo promossa in Serie A.

Il Venezia (alla 7a promozione della sua storia in Serie A: la 1a era stata quella della stagione 1938/39 e l’ultima prima di stasera nella stagione 2000/01) guidato in panchina da Paolo Zanetti succede allo Spezia (che aveva vinto i Play Off 2020, battendo nella doppia finale il Frosinone) vincendo i Play Off di Serie B 2021, tornando così in Serie A (dove manca dalla stagione 2001/02) dopo ben 19 anni.

Per il Cittadella invece si tratta della 2a finale Play Off di B persa negli ultimi 3 anni dopo quella del 2019 in cui fu sconfitto 3-0 nel match di ritorno di Verona contro l’Hellas dopo aver vinto la gara d’andata per 2-0.

ALBO D’ORO PLAY OFF DI SERIE B (NATI NELLA STAGIONE 2003/04):
2003/04: (a 2 squadre una giunta 15a in serie A [Perugia] ed una giunta 6a in B; primo ed unico anno in cui si è giocato un Play Off a 2 squadre Inter- Divisionale) Fiorentina (6a) ; 2004/05 (a 4 squadre): Torino (5°; promozione poi revocata visto il fallimento societario per dissesto finanziario dei granata che comunque mantennero la categoria grazie al Lodo Petrucci; in Serie A al loro posto non andò la finalista perdente ossia il Perugia [3°] anch’esso fallito per dissesto finanziario e ripartito dalla Serie C1 grazie al Lodo Petrucci, ma andarono le semifinaliste Ascoli [5°] e Treviso [4°], una a sostituire proprio il Torino e l’altra il Genoa che era giunto primo al termine della Regular Season ma fu poi declassato all’ultimo posto e retrocesso in C1 per illecito sportivo); 2005/06 (a 4 squadre): Torino (3°) ;2006/07: non disputati in quanto il Genoa giunto 3° è stato promosso direttamente in Serie A visto che il distacco in classifica sulla 4a classificata era di 10 punti. La regola per la disputa dei play-off prevedeva infatti che il distacco doveva essere non superiore ai 9 punti; 2007/08 (a 4 squadre): Lecce (3°); 2008/09 (a 4 squadre): Livorno (3°) ; 2009/10 (a 4 squadre): Brescia (3°) ; 2010/11 (a 4 squadre): Novara (3°); 2011/12 (a 4 squadre): Sampdoria (6a) ; 2012/13 (a 4 squadre): Livorno (3°) ; 2013/14 (a 6 squadre): Cesena (4°); 2014/15 (a 6 squadre) : Bologna (4°) ; 2015/16 (a 6 squadre): Pescara (4°); 2016/17 (a 6 squadre): Benevento (5°); 2017/18 (a 6 squadre): Frosinone (3°); 2018/19 (a 6 squadre): Hellas Verona (5°); 2019/20: (a 6 squadre) Spezia (3°); 2020/21: (a 6 squadre) Venezia (5°).

I play out invece non sono stati disputati, visto il distacco superiore ai 4 punti (-9 nella fattispecie) tra il Cosenza (17° e dunque quart’ultimo) e l’Ascoli (16° e dunque quint’ultimo) al termine della Regular Season.

COPPA ITALIA (vinta la scorsa stagione dal Napoli) 2020/21

Oltre alle 20 (Atalanta, Benevento, Bologna, Cagliari, Crotone, Fiorentina, Genoa, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Parma, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Spezia, Torino, Udinese e Verona) squadre di Serie A e alle 20 (Ascoli, Brescia, Chievo, Cittadella, Cosenza, Cremonese, Empoli, Frosinone, Lanerossi Vicenza Virtus, Lecce, Monza, Pescara, Pisa, Pordenone, Reggiana, Reggina, Salernitana, Spal, Venezia e Virtus Entella) di B, sono 29 (Albinoleffe, Alessandria, Arezzo, Aurora Pro Patria, Avellino, Bari, Carpi, Carrarese, Catania, Catanzaro, Feralpisalò, Juve Stabia, Livorno, Modena, Monopoli, Novara, Padova, Perugia, Piacenza, Pontedera, Potenza, Renate, Sambenedettese, Sudtirol Alto Adige, Teramo, Ternana, Trapani, Triestina e Virtus Francavilla) i club di Serie C e 9 (Ambrosiana, Breno, Casarano, Gelbison Vallo della Lucania, Pineto, San Nicolò Notaresco, Sassari Lattedolce, Trastevere e Tritium) quelli di Serie D ammessi alla Coppa Italia 2020/21 (23 settembre 2020-19 maggio 2021).

SOCIETÀ AMMESSE ALLA COPPA ITALIA 2020-21

Riepilogo risultati 1° turno in gara unica ed a porte chiuse di mercoledì 23 settembre 2020:
Gara 1: Pontedera-Arezzo 1-2 (53’Niccolò Belloni, 77’Luca Piana [P], 94’Cutolo)
Gara 2: Carrarese-Ambrosiana 4-0 (2’Infantino, 7’Schirò, 9’Rota, 86’Caccavallo)
Gara 3: Catania-San Nicolò Notaresco 1-2 D.T.S. (26’Kevin Biondi [C], 55’Ivan Speranza, 99’Mateus Ribeiro Dos Santos)
Gara 4: Monopoli-Modena 1-0 (77’Lorenzo Paolucci)
Gara 5: Alessandria-SAMB 3-2 (13’e 17’Eusepi, 25’Nocciolini [S], 90’Arrighini su rigore, 92’Panaioli [S]. Al 46’p.t. espulso l’attaccante argentino della Samb Maxi Lopez per proteste condite da epitete offensivi all’indirizzo del direttore di gara)
Gara 6: Renate-Avellino 2-1 (10’Giuseppe Giovinco, 75’Galuppini, 83’Burgio [A]. Espulsi, tutti tra le fila dell’Avellino: al 58’il centrocampista Marco Silvestri per doppia ammonizione, all’85’il segretario Tommaso Aloisi per proteste condite da eszpressioni offensive all’indirizzo dell’arbitro ed al 94′ il vice-tecnico Domenico De Simone per proteste condite da eszpressioni offensive all’indirizzo dell’arbitro)
Gara 7: Novara-Gelbison Cilento Vallo della Lucania 3-1 (7’Oumar Coulibaly [G.V.d.L.], 21’Nicolas Schiavi, 38’Davide Bove su rigore, 48’Buzzegoli)
Gara 8: Piacenza-Teramo 1-2 (7’Simone Santoro, 22’Matteo Bruzzone [P], 24’Pinzauti)
Gara 9: Livorno-Aurora Pro Patria 1-2 (17’Sean Parker, 49’Latte Lath, 82’Gonnelli [L])
Gara 10: Padova-Breno 2-0 (13’Claudio Santini, 74’Ronaldo Pompeu Da Silva)
Gara 11: Feralpisalò-Pineto 1-0 (36’Tommaso Ceccarelli. Al 90’espulso Lorenzo Paoli del Pineto per proteste e comportamento ritenuto irrispettoso verso il Direttore di gara)
Gara 12: Ternana-Albinoleffe (Gara giocata in anticipo martedì sera 22 settembre) 1-2 (40’Sacha Cori, 44’Canestrelli, 50’Anthony Partipilo [T])
Gara 13: Juve Stabia-Tritium 2-1 (45’autorete di Aldè, 79’Marzeglia [T], 84’Mastalli. Al 55’espulso Luca Perico del Tritium per aver cercato di colpire un calciatore avversario)
Gara 14: Bari-Trastevere 4-0 (15’D’Ursi, 23’Marras, 36’Mirco Antenucci, 75’Candellone. Al 72’espulso Piergiorgio Sabelli del Trastevere per doppia ammonizione)
Gara 15: Carpi-Casarano 1-3 D.T.S. (5’Samon Reider Rodriguez, 72’Romeo Giovannini [Car], 100’Gianluca Sansone, 103’Samon Reider Rodriguez)
Gara 16: Potenza-Triestina 0-2 (19’Maracchi, 28’Di Massimo)
Gara 17: Sudtirol Alto Adige-Sassari Lattedolce (Gara giocata in anticipo martedì pomeriggio 22 settembre al Comunale Lino Turina di Salò [Brescia]) 2-1 (27’Rover, 32’Polak, 93’Daniele Bianchi [S.L.])
Gara 18: Catanzaro-Virtus Francavilla 2-1 (31’Domenico Franco [V.F.], 36’Casoli, 45’Massimiliano Carlini su rigore)

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari

In neretto le squadre approdate al 2°turno

Riepilogo risultati 2°Turno in gara unica ed a porte chiuse di mercoledì 30 settembre 2020:
Gara 1: Cremonese-Arezzo 4-0 (61’Ceravolo, 81’Fiordaliso, 91’e 93’Gaetano)
Gara 2: Venezia-Carrarese 2-0 (65’e 90’Dennis Johnsen)
Gara 3: Pescara -San Nicolò Notaresco 1-1 (25’Alessio Riccardi [P], 34’Pablo Ezequiel Banegas [S.N.N.]) D.T.S. ed 8-7 D.C.R. Sequenza rigori: Maistro (P) gol, Frulla (S.N.N.) gol, Memushaj (P) gol, Cesario (S.N.N.) gol, Christian Capone (P) traversa, Nicolò Cancelli (S.N.N.) traversa, Ceter (P) gol, Bianciardi (S.N.N.) gol, Galano (P) gol, Pablo Ezequiel Banegas (S.N.N.) gol; oltranza: Bellanova (P) gol, Colombatti (S.N.N.) gol, Christian Ventola (P) gol, Isaia Lattarulo (S.N.N.) gol, Stephane Omeonga (P) fuori, Blando (S.N.N.) traversa, Jaroszynski (P) gol, Matteo Gallo (S.N.N.) gol, Gennaro Scognamiglio (P) gol e Sorrini (S.N.N.) parato.
Gara 4: Reggiana-Monopoli 2-2 D.T.S. e 4-3 D.C.R. sul campo poi trasformato in 0-3 a tavolino (in quanto la Reggiana ha schierato l’attaccante Kargbo che non poteva giocare ma dove scontare una giornata di squalifica risalente alla Coppa Italia di Serie D della stagione 2018/19 quando giocava col Roccella)
Gara 5: Cosenza-Alessandria 0-0 D.T.S. e 3-1 D.C.R.
Gara 6: Empoli-Renate 2-1
Gara 7: Ascoli-Perugia 1-4 (12’Rosi, 23’Jacopo Murano, 41’Dragomir, 46’Alberto Lunghi, 89’Ghazoini [A])
Gara 8: Brescia-Trapani (Gara non disputata, in quanto il Trapani per i noti problemi societari, non si è presentato in campo) 3-0 a tavolino
Gara 9: Cittadella-Novara 3-1
Gara 10: Reggina-Teramo 1-0 (34’Gianluca Di Chiara)
Gara 11: Lanerossi Vicenza Virtus-Aurora Pro Patria 3-2 D.T.S.
Gara 12: Frosinone-Padova 1-3 (20’Tabanelli [F], 21’Della Latta, 34’Soleri, 44’Della Latta)
Gara 13: Lecce-Feralpisalò 2-0 (69’Liam Henderson, 88’Edgaras Dubickas)
Gara 14: Virtus Entella-Albinoleffe 2-1
Gara 15: Pisa-Juve Stabia 2-0
Gara 16: Spal-Bari (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 0-0 D.T.S. e 4-2 D.C.R.
Gara 17: Pordenone-Casarano (Gara giocata al Comunale Guido Teghil di Lignano Sabbiadoro [Udine] dove quest’anno il Pordenone disputerà le sue gare interne) 3-0 (20’Matteo Rossetti, 33’Butic su rigore, 76’Federico Secli)
Gara 18: Monza-Triestina (Gara giocata in anticipo martedì sera 29 settembre e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 3-0 (23’Barillà, 77’autorete del portiere Offredi che ha involontariamente deviato con la schiena una fantastica conclusione volante dell’attaccante brasiliano Dany Mota Carvalho che si era stampata sul palo, 90’Machin su rigore)
Gara 19: Salernitana-Sudtirol Alto Adige 3-0 (53’Gennaro Tutino, 60’Emanuele Cicerelli, 88’Capezzi. Al 76’espulso Davì del Sudtirol per doppia ammonizione)
Gara 20: Chievo-Catanzaro (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 1-1 D.T.S. e 6-7 D.C.R.

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari

D.C.R.= Dopo Calci Rigore

In neretto le squadre approdate al 3°turno.

Riepilogo risultati 3°Turno in gara unica di mercoledì 28 ottobre 2020:
Gara A) Cagliari–Cremonese 1-0
Gara B) Verona–Venezia (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 3-3 D.T.S. e 3-1 D.C.R.
Gara C) Parma–Pescara 3-1 (26’e 43’Karamoh, 69’Adorante, 92’Mardochee Nzita [Pe])
Gara D) Cosenza-Monopoli 2-1 (15’Davide Petrucci, 70’autorete di Idda su cross dalla sinistra del centrocampista burkinabè Guiebre [M], 84’Ben Lhassine Kone)
Gara E) Benevento–Empoli 2-4
Gara F) Brescia-Perugia 3-0 (10’Dimitri Bisoli, 26’Florian Ayè su rigore, 71’Mangraviti)
Gara G) Cittadella-Spezia 0-2
Gara H) Bologna–Reggina (Gara giocata in anticipo martedì pomeriggio 27 ottobre) 2-0
Gara I) Udinese –Lanerossi Vicenza Virtus 3-1
Gara J) Fiorentina–Padova 2-1 (10’Venuti, 32’Callejon, 55’Claudio Santini [P]. Al 28’espulso il Diesse del Padova Sean Sogliano per veementi proteste)
Gara K) Torino–Lecce (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 3-1 D.T.S.
Gara L) Virtus Entella-Pisa (Gara giocata in anticipo martedì pomeriggio 27 ottobre) 3-1
Gara M) Crotone–Spal 1-1 D.T.S. e 3-4 D.C.R.
Gara N) Pordenone–Monza (Gara giocata in anticipo martedì pomeriggio 27 ottobre al Comunale Guido Teghil di Lignano Sabbiadoro [Udine] dove quest’anno il Pordenone disputerà le sue gare interne) 0-0 D.T.S. ed 1-4 D.C.R.
Gara O) Sampdoria-Salernitana (Gara giocata in anticipo martedì pomeriggio 27 ottobre e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 1-0
Gara P) Genoa –Catanzaro 2-1 (7’e 67’Scamacca, 84’Pasquale Fazio [C])

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari

D.C.R.= Dopo Calci Rigore

In neretto le squadre approdate al 4°turno.

Riepilogo risultati 4°Turno in gara unica di mercoledì 25 novembre 2020:
1) Cagliari-Verona (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 2-1
2) Parma-Cosenza (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 2-1
3) Empoli-Brescia (Gara che sarebbe stata trasmessa in diretta web in chiaro su Rai Play) 3-0 a tavolino (in quanto il Brescia ha rinunciato a presentarsi in campo per l’emergenza covid 19 avendo alcuni casi di positività nel gruppo squadra)
4) Bologna-Spezia (Gara che è stata trasmessa in diretta web in chiaro su Rai Play) 2-4 D.T.S.
5) Udinese-Fiorentina (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 2) 0-1 D.T.S.
6) Torino-Virtus Entella 2-0
7) Spal-Monza (Gara giocata in posticipo giovedì pomeriggio 26 novembre e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 2-0
8) Sampdoria-Genoa (Gara giocata in posticipo giovedì pomeriggio 26 novembre e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 2) 1-3

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari

In neretto le squadre approdate agli ottavi.

Riepilogo risultati Ottavi di finale in gara unica tra mercoledì 13 e mercoledì 20 gennaio 2021:

1) Atalanta (testa di serie 1)–Cagliari (Gara giocata giovedì sera 14 gennaio 2021 e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 2) 3-1
2) Lazio (8)–Parma (Gara giocata in posticipo giovedì sera 21 gennaio 2021 e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 2) 2-1

3) Napoli (5)–Empoli (Gara giocata mercoledì tardo pomeriggio 13 gennaio 2021 e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 2) 3-2
4) Roma (4)–Spezia (Gara giocata martedì sera 19 gennaio 2021 e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 2) 0-3 a tavolino (in quanto la Roma ha effettuato 6 sostituzioni invece delle 5 consentite; sul campo è finita 2-4 D.T.S.)

5) Fiorentina-Inter (3) (Gara giocata mercoledì pomeriggio 13 gennaio 2021 e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 1) 1-2 D.T.S.
6) Milan (6)– Torino (Gara giocata in anticipo martedì sera 12 gennaio 2021 e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 1) 0-0 D.T.S. e 5-4 D.C.R.

7) Sassuolo (7)–Spal (Gara giocata giovedì tardo pomeriggio 14 gennaio 2021 e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 2) 0-2
8) Juventus (2) –Genoa (Gara giocata mercoledì sera 13 gennaio 2021 e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 1) 3-2 D.T.S.

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari
D.C.R.= Dopo Calci Rigore

In neretto le squadre approdate ai quarti.

Riepilogo risultati Quarti di finale in gara unica di mercoledì 27 gennaio 2021:

Gara 1: Atalanta-Lazio (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 2) 3-2
Gara 2: Napoli-Spezia (Gara giocata in posticipo giovedì sera 28 gennaio e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 2) 4-2

Gara 3: Inter-Milan (Gara giocata in anticipo martedì sera 26 gennaio e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 1) 2-1
Gara 4: Juventus-Spal (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 1) 4-0

In neretto le 4 squadre approdate alle semifinali.

Riepilogo risultati Semifinali di mercoledì sera 3 (l’andata) e 10 (il ritorno) febbraio:

Napoli-Atalanta 0-0 ed 1-3

Inter-Juventus (Gara d’andata giocata in anticipo martedì sera 2 febbraio) 1-2. (Gara di ritorno giocata in anticipo martedì sera 9 febbraio) 0-0.

Gare trasmesse tutte in diretta tv in chiaro su Rai 1.

In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Finale in gara unica al Mapei Stadium di Reggio Emilia di mercoledì sera 19 maggio 2021, trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 1:

Atalanta-Juventus 1-2 (31′ Kulusevski, 41′ Malinovskyi [A], 73′ Federico Chiesa. All’88’ espulso il difensore centrale brasiliano naturalizzato italiano dell’Atalanta Toloi per proteste).

La Juventus (alla 20a finale disputata, la 2a consecutiva, dopo quella della scorsa stagione persa ai rigori col Napoli) vince per la 14a volta la Coppa Italia.

ALBO D’ORO COPPA ITALIA
1922: Vado
1935/36: Torino
1936/37: Genoa
1937/38: Juventus
1938/39: Ambrosiana Inter
1939/40: Fiorentina
1940/41: Venezia
1941/42: Juventus
1942/43: Torino
1958: Lazio
1958/59 (dove la Samb al suo esordio nella manifestazione è stata poi eliminata al 3° turno dalla Spal): Juventus
1959/60 (dove la Samb è stata eliminata al 1° turno dal Napoli): Juventus
1960/61 (stagione in cui la Samb ha ottenuto il miglior andamento della sua storia nella manifestazione giungendo fino agli ottavi di finale dove poi venne eliminata dalla Juventus che chiuse poi la manifestazione al 3° posto e vinse in quella stagione lo Scudetto): Fiorentina
1961/62 (dove la Samb è stata eliminata al 1° turno perdendo ai rigori col Cantanzaro): Napoli
1962/63 (dove la Samb è stata eliminata al 1° turno dal Bologna): Atalanta
1963/64: Roma
1964/65: Juventus
1965/66: Fiorentina
1966/67: Milan
1967/68: Torino
1968/69: Roma
1969/70: Bologna
1970/71: Torino
1971/72: Milan
1972/73: Milan
1973/74: Bologna
1974/75 (dove la Samb è stata eliminata al 1° turno giungendo 2a dietro il Torino nel Girone all’italiana 4 a cinque squadre): Fiorentina
1975/76 (in cui la Samb è stata eliminata al 1° turno giungendo ultima con un punto [raccolto impattando 2-2 tra le mura amiche del Ballarin con la Juventus] nel Girone all’italiana 1 a cinque dove c’erano squadre del calibro di Inter che vinse il Girone e Juventus [giunta 2a ed eliminata]): Napoli
1976/77 (in cui la Samb è stata eliminata al 1° turno giungendo ultima con un solo punto nel Girone all’italiana 2 a cinque squadre dove c’erano anche Genoa 2°, Verona 3° e soprattutto la Juventus giunta 1a e poi vincitrice dello Scudetto e della Coppa Uefa in quella stagione): Milan
1977/78 (in cui la Samb è stata eliminata al 1° turno giungendo 4a davanti al Verona con 2 punti nel Girone all’italiana 1 a cinque squadre dove c’era anche la Juventus giunta 1a e poi vincitrice dello Scudetto in quella stagione): Inter
1978/79 (dove la Samb è stata eliminata al 1° turno giungendo ultima con un solo punto nel Girone all’italiana 5 a cinque squadre): Juventus
1979/80 (in cui la Samb è stata eliminata al 1° turno giungendo ultima con un solo punto nel Girone all’italiana 4 a cinque squadre dove c’era anche l’Inter giunto 1° e poi vincitore dello Scudetto in quella stagione): Roma
1980/81: Roma
1981/82 (in cui la Samb è stata eliminata al 1° turno giungendo ultima con 3 punti nel Girone all’italiana 4 a cinque squadre dove c’era anche la Sampdoria giunta 1a): Inter
1982/83 (dove la Samb è stata eliminata al 1° turno giungendo 3a con 5 punti nel Girone all’italiana 7 a sei squadre): Juventus
1983/84 (in cui la Samb è stata eliminata al 1° turno giungendo 4a con 5 punti nel Girone all’italiana 4 a sei squadre dove c’era anche l’Inter battuta 2-0 [50’ed 84’Faccini] al Ballarin e giunta poi 3a [e dunque eliminata] dietro a Cesena 1° ed Avellino 2° entrambe qualificate): Roma
1984/85 (in cui la Samb è stata eliminata al 1° turno giungendo ultima con 2 punti nel Girone all’italiana 7 a sei squadre dove c’era anche la Juventus giunta 1a): Sampdoria
1985/86 (in cui la Samb è stata eliminata al 1° turno giungendo 5a con 3 punti nel Girone all’italiana 7 a sei squadre dove c’era anche il Torino giunto 1°): Roma
1986/87 (in cui la Samb è stata eliminata al 1° turno giungendo 3a con 5 punti nel Girone all’italiana 4 a sei squadre dove c’erano anche Parma giunto 1° [qualificato], Milan 2° [qualificato] ed Ascoli 4°): Napoli
1987/88 (dove la Samb è stata eliminata al 1° turno giungendo 5a con 6 punti nel Girone all’italiana 4 a sei squadre): Sampdoria
1988/89 (dove la Samb dopo aver superato il 1° turno giungendo 3a con 6 punti nel Girone all’italiana 7 a sei squadre vinto dal Napoli [poi finalista del trofeo e vincitore della Coppa Uefa in quella stagione] è stata eliminata al 2°turno giungendo ultima nel quadrangolare Girone 1 dietro a Verona, Milan e Torino): Sampdoria
1989/90 (dove la Samb è stata eliminata al 1° turno dal Pescara): Juventus
1990/91: Roma
1991/92: Parma
1992/93 (dove la Samb è stata eliminata al 1° turno dal Cagliari): Torino
1993/94: Sampdoria
1994/95: Juventus
1995/96: Fiorentina
1996/97: Vicenza
1997/98: Lazio
1998/99: Parma
1999/00: Lazio
2000/01: Fiorentina
2001/02: Parma
2002/03: Milan
2003/04 (dove la Samb è stata eliminata al 2° turno dal Modena): Lazio
2004/05: Inter
2005/06 (dove la Samb è stata eliminata al 1° turno dalla Cremonese): Inter
2006/07: Roma
2007/08: Roma
2008/09: Lazio
2009/10: Inter
2010/11: Inter
2011/12: Napoli
2012/13 (dove la Samb è stata eliminata al 1° turno dall’Avellino): Lazio
2013/14: Napoli
2014/15: Juventus
2015/16: Juventus
2016/17: Juventus
2017/18 (dove la Samb ha superato il 1° turno in gara unica battendo ai supplementari la Lucchese, ma è stata poi eliminata al 2°turno [sempre in gara unica] dal Cesena): Juventus
2018/19 (dove la Samb ha superato il 1° turno in gara unica battendo l’Unione Sanremo, ma è stata poi eliminata al 2°turno [sempre in gara unica] dallo Spezia): Lazio
2019/20 (dove la Samb è stata subito eliminata al 1°turno perdendo ai rigori sul campo dell’Imolese dopo il 3-3 con cui si erano conclusi i tempi supplementari): Napoli
2020/21: (dove la Samb è stata subito eliminata al 1°turno perdendo 3-2 sul campo dell’Alessandria): Juventus.

La Coppa Italia di Serie C non è stata disputata in questa stagione (2020/21) causa covid.

ALBO D’ORO COPPA ITALIA DI SERIE C (LEGA PRO):
1972/73: Alessandria; 1973/74: Monza; 1974/75: Monza; 1975/76: Lecce; 1976/77: Lecco 1977/78: Udinese; 1978/79: Siracusa; 1979/80: Padova; 1980/81: Arezzo; 1981/82: Lanerossi Vicenza; 1982/83: Carrarese; 1983/84: Fanfulla ; 1984/85: Casarano; 1985/86: Virescit Boccaleone ; 1986/87: Livorno ; 1987/88: Monza ; 1988/89: Cagliari; 1989/90: Lucchese; 1990/91:Monza; 1991/92:SAMBENEDETTESE; 1992/93:Palermo ; 1993/94: Triestina; 1994/95: Varese ; 1995/96: Empoli ; 1996/97: Como ; 1997/98: Alzano Virescit; 1998/99: Spal ; 1999/00: Pisa ; 2000/01: Prato; 2001/02: Albinoleffe; 2002/03: Brindisi ; 2003/04: Cesena; 2004/05: Spezia; 2005/06: Gallipoli ; 2006/07: Foggia; 2007/08: Bassano Virtus ; 2008/09: Sorrento; 2009/10: Lumezzane; 2010/11: Juve Stabia ; 2011/12: Spezia; 2012/13: Latina ; 2013/14: Salernitana; 2014/15: Cosenza ; 2015/16: Foggia; 2016/17: Venezia; 2017/18: Alessandria (che si impose vincendo entrambe le gare della doppia finale con la Viterbese Castrense: 0-1 a Viterbo e 3-1 ad Alessandria); 2018/19: Viterbese-Castrense; 2019/20: Juventus B Under 23; 2020/21: non disputata causa covid.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.