MARCHE – In base ai dati emersi dall’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, realizzato nell’ambito delle “Iniziative a vantaggio dei consumatori”, finanziate dal Ministero dello sviluppo economico (Legge 388/2000), nel 2020 la cifra media spesa per la bolletta idrica da una famiglia marchigiana è di 523 euro, l’1,6% in più rispetto al 2019, là dove la media nazionale è di 448 euro. Le tariffe sono indicate rispetto ad una famiglia tipo di tre componenti e un consumo annuo di 192 metri cubi.

A livello nazionale Frosinone è in testa alla classifica dei capoluoghi di provincia più cari, con una spesa media a famiglia di 845€, mentre Milano risulta essere il più economico con 156€. Le regioni centrali si contraddistinguono in media per le tariffe idriche più elevate e una spesa media annua a famiglia di 614 euro. La regione con la spesa media più bassa è il Molise (€181), seppure con un aumento dell’11% rispetto all’anno precedente, mentre la regione con la spesa più elevata è la Toscana (€ 710). Nella nostra regione sussistono notevoli differenze tariffarie anche tra i singoli capoluoghi di provincia: si va dai 644€ di Pesaro e Urbino ai 468€ di Ancona.

La dispersione idrica nelle Marche è del 34%. Tuttavia, facendo un uso più consapevole e razionale di acqua, quantizzato in 150mc invece di 192mc l’anno, una famiglia media avrebbe un risparmio medio di 120€ circa a livello nazionale e di 135 euro nelle Marche.

ECCO I DATI SULLA DISPERSIONE IDRICA:

In riferimento ai soli capoluoghi di provincia italiani, dagli ultimi dati Istat disponibili (2018), emerge che a livello nazionale va dispersa il 42% dell’acqua immessa, con evidenti differenze fra le aree geografiche e le singole regioni: da oltre il 48% al Sud, nelle isole e al Centro, a circa il 35% al Nord.

 

CAPOLUOGHI Ipotesi A (192 mc)   Ipotesi B (150 mc)   Risparmio (A-B)
Spesa SII 2020 Var. % sul 2019 Spesa SII 2020 Var. % sul 2019 In € In %
Ancona 468 € 1,0% € 351 1,0% 117 € 25,0%
Ascoli Piceno 490 € -0,3% € 377 -0,3% 113 € 23,1%
Fermo 490 € -0,3% € 377 -0,3% 113 € 23,1%
Macerata 474 € -1,2% € 373 -1,3% 101 € 21,3%
Pesaro 644 € 4,4% € 462 4,6% 182 € 28,3%
Urbino 644 € 4,4% € 462 4,6% 182 € 28,3%
MEDIA € 535 1,6% € 400 1,6% € 135 25,2%

Fonte: Cittadinanzattiva – Osservatorio Prezzi&Tariffe, giugno 2021

 

Città capoluogo Dispersione della rete nel 2018 Provincia Dispersione della rete nel 2018 Regione
Ancona 29,5% Ancona 34,6% 33,9%
Ascoli Piceno 26,1% Ascoli Piceno 26,5%
Fermo 23,2% Fermo 24,9%
Macerata 14,8% Macerata 39,5%
Pesaro 29,7% Pesaro-Urbino 35,3%

Fonte: Cittadinanzattiva su dati Istat, giugno 2021

Il Dossier e le infografiche, con i dati nazionali e regionali, sono disponibili sul sito: www.cittadinanzattiva.it e su INFORMAPwww.cittadinanzattiva.it/informap.

È inoltre attivo il numero telefonico 06/36718040 (lunedì dalle 14,30 alle 17,30 – mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13) per informazioni ai cittadini sui servizi pubblici locali (acqua, rifiuti, trasporto pubblico locale, asili nido comunali) e su telecomunicazioni.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.