MOSCIANO SANT’ANGELO – “I Carabinieri di Mosciano Sant’Angelo, dopo accurate indagini hanno denunciato per furto aggravato la ladra seriale di piumoni che negli ultimi mesi aveva preso di mira una lavanderia automatica del luogo”.

Così, in una nota stampa diffusa il 12 giugno, il Comando Provinciale di Teramo: “La donna, infatti, metodicamente si recava nell’esercizio commerciale per verificare la presenza di eventuali capi di biancheria o vestiario dimenticati da clienti distratti, impossessandosene dopo essersi accertata che non vi fossero occhi indiscreti nei paraggi. Questa mattina i militari dell’Arma hanno perquisito la sua abitazione, rinvenendo così in un cassetto di un comò due dei piumoni il cui furto era stato denunciato dalle rispettive proprietarie ai Carabinieri nei giorni scorsi”.

“Per altri cinque piumoni sono in corso accertamenti dei Carabinieri per risalirne ai proprietari, visto che la donna non ne ha saputo giustificare il possesso, e per questo motivo oltre al reato di furto aggravato dovrà rispondere all’autorità giudiziaria anche di quello di ricettazione – si legge nel comunicato – I cittadini che dovessero aver subito il furto di piumoni o di altri capi di biancheria o vestiario possono rivolgersi ai Carabinieri di Mosciano Sant’Angelo per le verifiche del caso”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.