di Gianluigi Clementi

GROTTAMMARE – È diventata virale, in Italia e all’estero, l’iniziativa dell’artista di origini svizzere Heidi Aellig, che da qualche anno vive nelle Marche, a Recanati: pitture e frasi sui sassi per consentire a chi li trovi di sorridere e far sorridere il prossimo.

Il fenomeno ha conquistato anche il Civico Verde Grottammare, che, con un invito rivolto ai cittadini di ogni età a partecipare e giocare al “sasso sorriso”, ha dato il via a due laboratori “Dipingi un sasso per un sorriso”, nella sede di Via Firenze 1. È prevista, inoltre, un’opera di supporto verso coloro che vorranno aderire, grazie ai preziosi consigli del pittore Pietro Anelli.

Ecco una breve descrizione delle modalità di partecipazione all’iniziativa, secondo quanto riportato nella pagina Facebook “Un sasso per un sorriso (Originale)”:

“Cerca dei sassi di qualsiasi forma (per strada o in campagna, ma non in spiaggia), compra colori acrilici e spray acrilico (per proteggere i sassi colorati dalla pioggia) e libera la tua creatività”.

Poi l’invito a scrivere nella parte posteriore “Mostrami su Un sasso per un sorriso gruppo Facebook”, aggiungendo il proprio nome e nascondendo la pietra nella natura (al parco su panchine, muretti, sui giochi… ma senza lasciarli dove non vengono trovati). Poi nel gruppo si comunicherà in quale città e zona il sasso è stato trovato o nascosto. Il ‘sasso sorriso’ si potrà tenere con sé oppure rimetterlo in circolazione, per regalare altri sorrisi. Trovarlo è una sorpresa, un regalo che non ti aspetti.

Un gioco semplice, ma con un importante messaggio di coesione sociale: far sorridere e sorridere; è un toccasana, specialmente di questi tempi, capace di rimettere in moto il buonumore di ognuno.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.