NERETO – “I Carabinieri del Comando Stazione di Nereto hanno dato esecuzione al provvedimento restrittivo emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Pescara a carico una 22enne del luogo, in virtù delle reiterate violazioni della misura degli arresti domiciliari”

Si apre così la nota diffusa il 9 giugno dalla Compagnia di Alba Adriatica: “La ragazza, indagata per il reato di atti persecutori posti in essere nei confronti della moglie del suo amante, era stata ammessa a beneficare della misura alternativa degli arresti domiciliari che in più circostanze aveva violato”.

“Le vicende in disamina erano state prontamente segnalate al magistrato di sorveglianza che ha disposto la carcerazione – si legge nel comunicato dell’Arma – I militari operanti una volta notificato il provvedimento hanno tradotto la ragazza presso la Casa Circondariale di Teramo”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.