GIULIANOVA – Nicholas Di Massimo dell’Apsd San Benedetto Colmic ha conquistato il titolo italiano Under 21 di pesca sportiva, specialità canna da riva. Il giovanissimo pescatore (appena tredicenne) di Villa Rosa ha conquistato il successo nelle acque di casa al termine del campionato italiano organizzato (contemporaneamente al campionato Master) dalla Fipsas e dalla Apsd San Benedetto Colmic a San Benedetto e a Giulianova nello scorso fine settimana. Di Massimo ha superato in classifica il suo compagno di squadra Gennaro Casolla e il teramano Francesco D’Antonio dell’Asd Teramo Spinning.

«Dopo alcuni anni – ha detto con comprensibile soddisfazione il presidente dell’Apsd San Benedetto, Zefferino Guidi – siamo riusciti ad organizzare il campionato nazionale under 21, grazie soprattutto alla partecipazione di giovani locali che si sono dati battaglia a suon di pesci. Avvicinare i giovani all’ambiente e allo sport è da sempre uno dei nostri principali obiettivi e vedere i nostri atleti gareggiare ad alti livelli è stata per noi una grande gioia».

Alle loro spalle si sono classificati Jacopo D’Eusanio (Kinetic Sea), Valentino Capretti (Lni Cupra Marittima), Simone Falà (Apsd San Benedetto Colmic), Simone Laversa (Lni Cupra Marittima), Davide Eugeni (Apsd San Benedetto Colmic), Matteo Ioannone (Teramo Spinning), Riccardo Di Francesco (Tecnotrout), Nicholas Chiappini, Matteo Capriotti, Christian Capriotti (tutti dell’Apsd San Benedetto Colmic), Davide Laversa (Lni Cupra Marittima) e Gianmarco Di Staso (Apsd San Benedetto Colmic).

Tra i Master la vittoria è andata al torinese Massimo Boerio (Amo d’Oro Colmic), che ha preceduto il ligure Fernando Valvassura (Ini Cogoleto) e Guerino Polidori (Spad Asd – Artico), atleta ravennate di 80 anni. Proprio in virtù del suo risultato e della sua lunga e ancora attivissima carriera sportiva, Polidori ha ricevuto un premio particolare nel corso della cerimonia conclusiva dei campionati. Alla competizione Master hanno partecipato trentacinque pescatori provenienti da tutta Italia e il migliore dei sambenedettesi è stato Andrea Angelico, classificatosi tredicesimo.

«Ringrazio la Capitaneria di Porto di Giulianova – ha proseguito Guidi – e quella di San Benedetto, il comune di Giulianova con in testa il sindaco Jwan Costantini, l’assessore allo sport Livio Persiani e il presidente dell’Ente Porto di Giulianova Valentino Fabrizio Ferrante, il comune di San Benedetto e in particolare l’assessore allo sport Pierfrancesco Troli e il direttore dell’ufficio sport Alessandro Amadio , la Fipsas Nazionale, il Comitato Regionale Fipsas Abruzzo e la Fipsas Teramo. Un ringraziamento particolare al Circolo Nautico Sambenedettese che ci ha ospitato per la premiazione e al giudice di gara Gianni Marconi, ma anche alle società Asd Team Kinetic, Teramo Spinning, Lega Navale Italiana sezione Cupra Marittima gruppo Surf Casting e Tekno Trout per aver portato giovani pescatori al campionato Under 21. Un ringraziamento particolare lo devo a tutto il nostro staff organizzativo che è stato davvero fantastico».

Hanno collaborato alla riuscita dell’evento tricolore Colmic Italia spa, Zetaemme (esche vive, pasture, articoli da pesca), Conad viale Mazzini San Benedetto, Alba Pesca e Fishing pro Giulianova.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.