SAN BENEDETTO DEL TRONTO – È stata un’edizione completamente digitale, a causa dell’emergenza sanitaria, ma l’entusiasmo dei partecipanti all’ottava edizione del Concorso per le scuole Save Energy è stato più che reale. All’edizione 2021 dell’iniziativa promossa dal Gruppo Esa Italia (holding che controlla le società Energia Etica e Sorrento Power&Gas) e ideata dall’ingegner Patrizio Nonnato, la prima di carattere nazionale, hanno partecipato scuole di ogni ordine e grado, dalle primarie agli istituti superiori, provenienti da varie zone d’Italia ed in particolare da Umbria, Marche e Campania, per un totale di 15 progetti. 

Giovedì 27 maggio su piattaforma Google Meet, anche da dietro lo schermo del pc gli studenti hanno saputo presentare con energia e passione i propri progetti che nel corso dell’anno scolastico, sia in presenza che in dad, hanno realizzato sul tema attualissimo “L’energia motore del mondo in tempo di lockdown”.  

I mesi di lockdown hanno infatti evidenziato ancora di più quanto l’energia elettrica sia fondamentale per lo svolgimento della vita di tutti i giorni, ma hanno acceso anche i riflettori su tematiche come lo spreco di energia da una parte e la povertà energetica dall’altro.

Dalla riflessione degli studenti, sotto la guida di insegnanti sempre più sensibili alle tematiche ambientali, attraverso giochi da tavolo in versione multimediale, video, disegni, animazioni e progetti, sono scaturiti consigli, idee, proposte e suggerimenti, per risparmiare energia, favorire lo sviluppo sostenibile, salvaguardare l’ambiente, adottare comportamenti sempre più etici. 

Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato il fondatore e presidente di Esa Italia, ingegner Patrizio Nonnato, il direttore operativo di Energia Etica Federico Finocchi e rappresentanti istituzionali dei Comuni della provincia di Perugia San Giustino (Sindaco Paolo Fratini) e Umbertide (Assessore Alessandro Villarini), della provincia di Ascoli Piceno San Benedetto del Tronto (Assessore Gian Luigi Pepa) e Grottammare (Assessore Alessandra Biocca), della provincia di Salerno Fisciano (vicesindaco Maria Grazia Farina) e della provincia di Napoli Sant’Agnello (Assessore Attilio Massa). 

Alla giuria l’arduo compito di valutare i progetti ed assegnare i sei premi in palio per un totale di 4.400 euro da destinare all’acquisto di materiale didattico, con il fine di sostenere attivamente le scuole dei territori in cui il Gruppo Esa Italia è presente offrendo i suoi servizi energetici. 

Ad aggiudicarsi il primo premio assoluto del valore di mille euro l’Istituto comprensivo Nicodemi di Fisciano (Sa) che con il progetto “Energia inclusiva per affrontare la povertà energetica” ha progettato soluzioni di miglioramento dell’efficienza energetica e uso di fonti rinnovabili, facendo ricorso a materiali di recupero.

Per la sezione scuola primaria, si è classificata al primo posto con un premio da 800 euro la Direzione Didattica Bufalini con la primaria di San Giustino (Pg) che ha presentato il progetto “Io c’ero”, un’edizione speciale del tg in cui i bambini hanno sottolineato quanto l’energia sia stata essenziale durante i mesi di lockdown. Per le scuole secondarie di primo grado si è aggiudicato un assegno da 800 euro l’Istituto comprensivo Gemelli di Sant’Agnello (Na) con il progetto “L’energia è vita” che, attraverso disegni animati poi con un’app, ha raccontato il 2020 suggerendo soluzioni per la produzione di energia green. 

L’Istituto Fazzini Mercantini di Grottammare (Ap) ha vinto invece il primo posto, e 800 euro, nella sezione delle scuole secondarie di secondo grado con “Saving the world from home”, un gioco digitale dove i protagonisti, Save e il robot Energy, suggeriscono come risparmiare energia all’interno delle abitazioni.

Quest’anno poi per la prima volta sono stati assegnati due ulteriori premi, del valore di 500 euro ciascuno, come riconoscimenti speciali all’etica e all’innovazione. Il premio Etica è stato vinto dalla Scuola primaria Di Vittorio del Secondo circolo di Umbertide (Pg) con “Energycamenteinsieme2020” dove attraverso un gioco di ruoli, su mandato del Ministro dello sviluppo, i bambini hanno progettato varie soluzioni energetiche. La Scuola primaria Moretti dell’Istituto comprensivo Nord di San Benedetto del Tronto (Ap) si è invece aggiudicata il Premio Innovazione con “Condominio Superled”, progetto che ha visto gli alunni riflettere sull’abuso di energia elettrica in tempo di lockdown e fornire consigli ai coetanei su come ridurre lo spreco energetico. 

“Da oramai otto anni e con sempre maggiore convinzione promuoviamo il Concorso Save Energy per favorire tra le giovani generazioni una riflessione sui temi dello sviluppo sostenibile e del risparmio energetico – ha affermato l’ingegner Nonnato – Anche quest’anno gli studenti attraverso i loro progetti hanno dimostrato una spiccata sensibilità per i temi ambientali che noi adulti abbiamo il dovere di coltivare e far crescere. Ringrazio quindi anche i docenti e i dirigenti scolastici che da anni accolgono con entusiasmo la nostra iniziativa, dando a tutti appuntamento per l’edizione 2022”.  


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.