MONTEPRANDONE – “E’ vergognoso l’atto vandalico, con furto della cassa, avvenuto ai danni della Casa dell’Acqua di Monteprandone”.

Così il sindaco Sergio Loggi, in una nota diffusa il 25 maggio:Il danno materiale è ingente, si parla di circa 3 mila euro. Il danno morale è altrettanto importante, per il disservizio arrecato a tutta la nostra comunità che utilizza e apprezza il servizio”.

“La ditta Acquanet ha già provveduto a denunciare il fatto alle autorità competenti. Da parte dell’Amministrazione, massima collaborazione alle Forze dell’Ordine – conclude il primo cittadino di Monteprandone – Siamo certi che attraverso l’attività investigativa e le immagini delle telecamere del sistema integrato di videosorveglianza comunale, presenti in tutta la zona, riusciremo a scoprire i colpevoli”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.