SAN BENEDETTO – Sabato 22 maggio, in contemporanea in tutte le regioni d’Italia, è partita “Run4Hope”, il primo grande Giro d’Italia podistico a staffetta per raccogliere fondi a sostegno di AIRC e AIL e unire lo sport in nome della solidarietà e della ricerca scientifica. Un evento unico nel suo genere nel quale i partecipanti non hanno confronti cronometrici o agonistici, ma corrono per contribuire alla ricerca scientifica che Fondazione AIRC promuove per combattere i tumori infantili, fenomeno che colpisce annualmente circa 1.400 bambini ogni anno.

Anche le Marche partecipano alla corsa benefica di “Run4Hope”, organizzata in tre percorsi differenti. Il primo convergerà ad Ancona domenica 30 maggio: avrà origine a Urbino, si avvicinerà poi alla costa per fare tappa a Pesaro, costeggiare l’Adriatico e arrivare ad Ancona. Il secondo partirà da Camerino, per convergere anche lui verso il capoluogo passando per Recanati, Loreto e Osimo. L’ultimo percorso è iniziato ad Ascoli Piceno per arrivare a Porto d’Ascoli e risalirà poi la costa per giungere anch’esso ad Ancona. Previste anche due tappe che convergeranno verso Fano martedì 25 maggio.

Nel tratto Piceno, lungo la Valle del Tronto, il passaggio del testimone ha coinvolto le società podistiche: & Vita, Avis Pagliare, D Lu Mont, Podistica Centobuchi, Porto 85, Collection e Avis San Benedetto. Alla rotonda Giorgini di San Benedetto del Tronto, alcuni runners hanno indossato la maglietta iconica di “Corri con Martina” per ricordare la manifestazione che si svolgerà a settembre, organizzata dal Lions Club San Benedetto Host per supportare l’attività svolta dall’associazione “Michele Per Tutti”.

Per quanto riguarda la Collection Atletica Sambenedettese, l’iniziativa è stata coordinata dai tecnici Mauro Marselletti e Dennis Curzi, che  hanno fortemente voluto aderire a questa lodevole iniziativa coinvolgendo il nutrito gruppo dei loro atleti che sta dando tante soddisfazioni e lustro alla città.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.