di Lucia Franca Rozzi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giovedì 20 maggio si è tenuta la commissione consiliare di bilancio. All’ordine del giorno il rendiconto del bilancio 2020, che fa registrare un disavanzo di sei milioni di euro.

L’esito è positivo per il rendiconto 2020, ma non c’è avanzo libero da poter utilizzare. Il dirigente del settore finanziario Antonio Rosati: “Questo comporta il dover rinunciare a tante cose, il far fatica a portare avanti i servizi, ma siamo riusciti lo stesso. Ci saranno dei riflessi nella gestione futura. Non c’è avanzo libero da poter utilizzare e la parte accantonata non può essere toccata. La situazione è comunque positiva, economicamente e finanziariamente. A fine dicembre avevamo nove milioni di cassa. Con la crisi sociale ed economica, acuita dalla pandemia, c’è un danno diretto e indiretto. La situazione è sotto controllo e va tenuta buona, ma bisogna essere attenti ai particolari. Se si perdono gli equilibri, si rischia di dover prendere decisioni drastiche, come la riduzione servizi”.

 Il consigliere comunale Tonino Capriotti (Italia Viva) ha invitato alla trasparenza dei futuri bilanci “Consiglio alla prossima amministrazione, di creare un documento pdf riassuntivo per farci capire di più. Questa è trasparenza, l’avere notizie accessibili e comprensibili, carte leggibili per tutti”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.