di Gianluigi Clementi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le Giornate FAI proseguono a grande ritmo e, non intimorite dal meteo, hanno fatto registrare anche nel Piceno un grande successo. La manifestazione in programma ribadisce l’opportunità di far visita alla straordinaria varietà culturale e paesaggistica presente nel nostro Paese, prestandosi, inoltre, come un importante momento di incontro tra il FAI e tutti i cittadini.

Sold out dappertutto. È grande trionfo anche per i Gruppi FAI Giovani di Ascoli Piceno e San Benedetto, protagonisti di aperture come l’Eremo di San Marco, Cava Giuliani e Riserva Sentina. Quasi 500 visitatori a San Marco, 200 in Riviera: prenotazioni esaurite con largo anticipo.

“Si sta formando una realtà molto importante per l’intero territorio provinciale. Ci siamo messi al servizio di un territorio portando avanti i principi cardine di una fondazione senza scopo di lucro che ha quasi 50 anni: cura, promozione e vigilanza sulla tutela dei beni paesaggistici e culturali nello spirito dell’art.9 della Costituzione Italiana – spiega il coordinatore regionale Giovani Marche, Ilario Di Luca – Durante le Giornate di Primavera, il loro contributo ha permesso di aprire luoghi come l’Eremo di San Marco e la Cava Giuliani in Ascoli Piceno e la Riserva Sentina nel Comune di San Benedetto del Tronto, distinguendosi come unico gruppo su scala regionale ad aver realizzato attività in questo appuntamento di portata nazionale. Non possiamo permetterci quindi – prosegue Di Luca – di disperdere queste giovani risorse (oltre 20 ragazzi attivi) indispensabili per una costante sensibilizzazione ai temi culturali della nostra provincia”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.