NAPOLI – Quando all’inizio della stagione abbiamo chiesto a Elena Konyukhova e Jean-Carlo Mattoni, tecnici della World Sporting Academy, cosa si aspettassero dal Campionato di Serie A1 di ginnastica artistica femminile, ci hanno risposto che puntavano a entrare in Final Six e ci sono riusciti, disputando al PalaVesuvio di Napoli l’ultimo atto della competizione a tappe più affascinante d’Italia. La squadra sambenedettese si è fermata alla semifinale con 96.000 punti, ma ha comunque dato il massimo in una prova che non ammetteva errori né debolezze, visto il livello delle avversarie e lo Scudetto in palio.

Questa la formazione: Jessica Hélène Mattoni, Laura Addazii, Rebecca Morè, Isabella Jorio, Lai Filippini e Alessia Federici, quest’ultima in prestito dalla società Pro Patria 1883 Milano. Assente Maria Vittoria Cocciolo per un problema alla schiena.

Le parole del tecnico Jean-Carlo Mattoni: “Le ragazze sono state brave, hanno fatto una bella gara. Peccato per l’ultima diagonale di Jessica al corpo libero. Ha avuto un risentimento al polpaccio, ma è stata molto abile a recuperare un salto con mezzo giro. L’esperienza è stata fondamentale per lei in quel frangente. In ogni caso ha portato a termine una bella prestazione al volteggio e alla trave. Un’altra nota di merito va a Rebecca Morè, che ha eseguito un buon esercizio alle parallele, pagato troppo poco. Lai Filippini ha fatto un volteggio discreto, non al meglio delle sue possibilità, ma comunque tutte le ragazze hanno dato il loro contributo. Alessia Federici è caduta alle parallele e non ha concluso nel migliore dei modi, ma alla trave ha presentato un buono esercizio e così anche al corpo libero. Ce la siamo giocata contro delle squadre super corazzate e siamo contenti del risultato portato a casa, anche se non siamo totalmente appagati. Dovremo migliorare le nostre capacità di prestazione nella Serie A e non solo. Intanto abbiamo dimostrato che la WSA ha le capacità tecniche per poter competere ad alti livelli. Ci auguriamo di avere altre atlete che porteranno alto il nostro nome. Ci metteremo in gioco anche il prossimo anno, sia con le nuove leve sia con le ragazze più esperte, che con la loro determinazione potranno dare una bella spinta alle più giovani”.

Qui per i punteggi e i risultati completi della semifinale di sabato 15 maggio.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.