SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Questa mattina, venerdì 14 maggio 2021, nella sede del Partito Democratico di via Manara, la candidata sindaca Aurora Bottiglieri ha incontrato i rappresentanti del Comitato di volontariato cittadino propositore del progetto “Ballarin-La porta della città, un parco inclusivo sul mare”.

I rappresentanti del comitato Fabrizio Marcozzi, Elisabetta Novelli e Cinzia Maffei hanno discusso per quasi due ore con la candidata sindaca Aurora Bottiglieri della loro proposta di riqualificazione dello storico ex stadio cittadino. 

Il progetto è stato illustrato nei suoi dettagli e non è mancato il confronto franco e diretto su alcuni aspetti specifici. All’incontro hanno partecipato anche esponenti dei partiti della coalizione. 

“Il progetto mi sembra molto interessante – commenta la candidata sindaca Aurora Bottiglieri – Soprattutto condivido il fatto che l’area dell’ex Ballarin debba conservare la propria destinazione urbanistica come verde pubblico ad uso sportivo, anche perché ci sono dei vincoli ben precisi”.

Prosegue Bottiglieri: “La mia campagna comincia così, con l’ascolto delle realtà cittadine. Può sembrare scontato, ma la verità è che è molto tempo che la politica sambenedettese non si mette in ascolto delle idee dei cittadini che dovrebbe rappresentare. Il Comitato Pro Ballarin è una storia esemplare, in questo senso: da otto anni bussa alle porte di viale De Gasperi, ma di contro non ha mai ricevuto altro che formule di cortesia per non fare mai niente. L’obiettivo della mia candidatura è l’esatto opposto di questi metodi. Voglio un’amministrazione capace di riportare le forze cittadine dove meritano, e cioè in cima ai propri pensieri. È solo con la partecipazione che possiamo rivoluzionare questa città”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.