SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono state posizionate questa mattina, 14 maggio, le tre isole ecologiche nelle zone nord, centro e sud del territorio comunale di San Benedetto che serviranno ad avviare una innovativa modalità del conferimento dei rifiuti urbani.

Il sindaco Pasqualino Piunti ha svolto un sopralluogo sul punto di viale de Gasperi – angolo via Lombardia dove è stata collocata quella destinata al centro cittadino provando, insieme all’Amministratore delegato di Picenambiente spa Leonardo Collina e al funzionario del Servizio Qualità urbana Lanfranco Cameli, le modalità per accedere al servizio. Le altre due isole ecologiche sono state collocate per l’area nord nell’area di sosta adiacente al supermercato di via Calatafimi – via Marsala e, per Porto d’Ascoli, nel parcheggio sottostante l’Ascoli Mare, ad est del sottopasso di via del Mare.

Le tre isole ecologiche saranno attive a partire da venerdì 21 maggio, saranno utilizzabili mediante “green card” rilasciata dalla Picenambiente in occasione della distribuzione dei mastelli per il “porta a porta 2.0” oppure con la tessera sanitaria dell’intestatario della tassa rifiuti- TARI. Hanno bocchette ad apertura automatica e sarà possibile conferire, 24 ore al giorno, carta e cartone, plastica e metalli, rifiuti indifferenziati, pannolini e pannoloni (per questo servizio è necessario farsi abilitare dall’Ecosportello della Picenambiente, aperto in Municipio lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12,30, il sabato dalle 10 alle 12).

A regime, questo sistema consentirà di rendere ancor più completo il sistema, già avviato con il “porta a porta 2.0” con i mastelli, per la tracciatura e la contabilizzazione a carico di ogni utente di ogni conferimento dei rifiuti effettuato, elemento indispensabile per arrivare a una tariffazione puntuale in base al volume dei rifiuti conferiti.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.