SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella seduta dell’11 maggio la Giunta comunale di San Benedetto del Tronto ha deliberato, su proposta del sindaco Pasqualino Piunti, l’approvazione del progetto di installazione in via sperimentale di tre isole ecologiche da collocare in altrettanti punti nel nord, centro e sud del territorio comunale che serviranno ad avviare una innovativa modalità del conferimento dei rifiuti urbani.

“Le isole ecologiche – spiega il Sindaco – hanno prima di tutto lo scopo di rispondere a specifiche esigenze di alcuni utenti che hanno difficoltà a conferire i propri rifiuti secondo le modalità ordinarie per oggettive ragioni quali, ad esempio, seconde case, situazioni lavorative particolari, conferimento giornaliero di pannolini/pannoloni in ambito familiare, ecc.. Ma ovviamente sono a disposizione di tutti”.

Le strutture saranno posizionate a partire da venerdì 14 maggio all’interno del parcheggio di via Calatafimi per la zona nord, Nord, nello spazio di via Lombardia in prossimità del Liceo classsico e dell’incrocio con viale De Gasperi per il centro e in largo Danubio, in adiacenza a via del Mare, per la zona sud della città.

Si potranno conferire in modo differenziato, in ogni ora del giorno: plastica e metallo; carta, cartone e Tetrapak; secco residuo indifferenziato; pannolini/pannoloni. Le isole ecologiche sono “Smart”, ovvero completamente informatizzate e automatizzate: per conferire è necessario identificarsi come utente TARI utilizzando la tessera sanitaria o la “Green card” rilasciata da PicenAmbiente. Il sistema riconoscerà l’utente e consentirà l’apertura delle singole bocchette dove versare i rifiuti.

 

A regime, questo sistema, che integra quello del “porta a porta 2.0” avviato da tempo con i mastelli  familiari, consentirà la tracciatura e la contabilizzazione a carico di ogni utente di tutti i conferimenti di rifiuti effettuati, elemento indispensabile della sperimentazione tecnica necessaria ad arrivare a una tariffazione puntuale, proporzionata cioè ai volumi dei rifiuti conferiti.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.