CINGOLI – Niente primo posto. L’Handball Club Monteprandone chiude al secondo posto la stagione regolare e se la dovrà vedere con l’Ogan Pescara, capolista del girone A, nel playoff al via il 15-16 maggio. Blu battuti da Cingoli 37-30. Cinquanta minuti di sostanziale equilibrio, nella sfida valevole per il recupero della seconda giornata, poi i padroni di casa prendono il largo e chiudono la sfida.

Nel primo tempo, invece, dopo un avvio preoccupante (5-1 per Cingoli), Monteprandone recupera fino al 12 pari. Si va però all’intervallo con l’HC che deve rincorrere (18-16). Nella ripresa un paio di esclusioni di troppo scavano il gap nel finale, dopo che gli ospiti sono rimasti incollati all’avversario fino a 13 minuti dalla fine (28-26). Monteprandone paga la giornata no di alcuni giocatori chiave e alcuni errori in fase difensiva, specie nel secondo tempo.

Così coach Andrea Vultaggio: “Ci siamo un po’ persi nella parte finale di gara e abbiamo così compromesso la possibilità di riagganciare Cingoli. Sono dispiaciuto, ottenere una vittoria prima dei playoff sarebbe stato senza dubbio importante a livello morale. Non rimprovero nulla ai ragazzi, hanno comunque lottato su ogni palla. Adesso l’imperativo è voltare pagina, questo risultato era importante solo per stabilire la griglia di partenza dei playoff. Sappiamo che ci toccherà l’Ogan Pescara: poco male, come dico sempre ai miei ragazzi se vogliamo ottenere il pass diretto che porta in A2 dobbiamo vincere con tutti, affrontare i favoriti adesso o dopo non cambia assolutamente nulla. Prima o poi sarebbe accaduto, non ci resta che cercare di dare il meglio per vincere”.

Questi i giocatori (e le rispettive marcature) che hanno giocato contro Cingoli: Capocasa, Carlini, Coccia 2, Di Girolamo 2, Pa. Di Pietro 2, Evangelista, Giobbi, Khouaja, Lattanzi, Martin 8, Mattioli 1, Mucci, Parente 5, Salladini 8, Simonetti 2, Tritto.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.