MONTEPRANDONE – Di seguito una nota del sindaco di Acquaviva Picena, Pierpaolo Rosetti, diffusa il 10 maggio.

Consiglio Comunale del 30 aprile, approvazione del rendiconto 2020 e del bilancio di previsione 2021-2023, con il solo voto favorevole della maggioranza, ed importanti sono i risultati:

finanziamento di 40 mila euro dalla Cassa Depositi e Prestiti, di cui già erogato 24 mila oltre ad un cofinanziamento dell’Ente per 10 mila per l’effettuazione delle verifiche di vulnerabilità sismica scuola materna;

finanziamento di 50 mila euro dal Ministero dell’Interno per la redazione del progetto definitivo esecutivo di miglioramento e adeguamento dell’immobile della scuola materna;

10 mila euro per la definizione del Piano dell’Offerta Formativa per l’anno scolastico 2021-2022;

sostegno anche nell’ambito delle assistenze scolastiche con una previsione di spesa di 49.500 euro oltre alle assistenze educative per 30 mila euro;

avvio della procedura per la prenotazione dei loculi del terzo lotto e per la loro realizzazione, per un investimento complessivo di 163.900 euro derivanti dalla vendita dei loculi;

riqualificazione di Porta Vecchia nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, Misura M.19.2.A.7.6.A, Sottomisura 19.2.7.6 – Investimenti relativi al patrimonio culturale e naturale delle aree rurali, che ha concesso al Comune di Acquaviva Picena un finanziamento di 35.228,14 euro a fronte di un quadro economico di 45 mila euro, con fondi di bilancio per 9.771 euro;

finanziamento di 589 mila euro per prolungare l’intervento già eseguito lungo la restante parte della Via Boreale;

finanziamento di 294.500 euro a cui si aggiungono 15.500 euro dal bilancio comunale, per un totale di 310 mila euro per la realizzazione dell’intervento di riqualificazione e sistemazione del dissesto idrogeologico, nel tratto a ovest di Via Boreale, a partire dalla rotatoria fino all’altezza di Porta da Bora.

Il no dell’opposizione è no a tutto questo.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.