di Lucia Franca Rozzi

PICENO – Questo fine settimana tornano i volontari AIRC nelle principali piazze italiane con piante di azalea dai vari colori, corredate da una piccola guida con qualche informazione sulla prevenzione e la cura dei tumori, oltre qualche simpatica e facile ricetta da condividere e dedicare alla propria mamma o persona cara.

L’azalea, diventata il fiore simbolo, della salute delle donne e della festa della mamma, oltre che dell’iniziativa stessa, è una pianta adatta al clima mite ed umido, adatta a giardini, terrazzi e appartamenti. Si consiglia di annaffiarla con regolarità senza inzupparla e di posizionarla in un luogo ombroso e fresco sopratutto in vista dell’estate.

L’AIRC, associazione italiana ricerca contro il cancro, da anni si batte in prima linea per “rendere il cancro sempre più curabile”. Sono passati 37 anni dalla prima edizione del 1984 di “L’azalea della ricerca”, e sono stati raccolti oltre 275 milioni di euro tramite questa iniziativa, grazie alla generosità dei cittadini, con la collaborazione e la disponibilità di oltre 20.000 volontari e la distribuzione capillare delle piantine su tutto il territorio nazionale.

Tramite i soldi raccolti, è stato possibile contribuire all’identificazione di diagnosi sempre più precoci, terapie personalizzate, più efficaci e più tollerabili, per la cura dei tumori femminili, che si stima colpiscano una donna su tre nel corso della vita. Questi dati servono a farci riflettere e a considerare l’importanza dell’investire nella ricerca. Negli anni difatti le aspettative di vita e di sopravvivenza sono aumentate, grazie a decenni di ricerca, ma ancora non basta, esistono forme molto aggressive di tumore, che al momento non rispondono alle terapie oggi disponibili.

Dall’anno scorso, a causa Covid, è possibile acquistare le piante anche presso il colosso della distribuzione Amazon, per ricevere comodamente a casa la pianta o per sorprendere qualcuno di caro, che non possiamo raggiungere ma omaggiare con un’azalea regalo.

A San Benedetto e Cupra i volontari saranno presenti solo domenica 9 maggio. Nel resto delle piazze del Piceno (consultabili sul sito lafestadellamamma.it ) nei giorni di sabato 8 e domenica 9.

Ecco l’elenco dei luoghi dove sarà possibile trovare i volontari nel Piceno:

– ACQUASANTA TERME – Davanti al Pinco Panco Bar
– ARQUATA DEL TRONTO – Frazione Trisungo
– ASCOLI PICENO – Piazza del Popolo
– CASTEL DI LAMA – Via Salaria
– CASTIGNANO – Borgo Garibaldi, di fianco alla Chiesa di Sant’Egidio
– CASTIGNANO – RIPABERARDA – Supermercato Gagliardi
– CUPRA MARITTIMA – Piazza Libertà
– FOLIGNANO – Via Luigi Dari
– GROTTAMMARE – sabato Piazza Carducci e domenica Piazza Pericle Fazzini
– MADONNA DEL LAGO – Contrada Lago
– MONTALTO DELLE MARCHE – Davanti la Chiesa Principale Piazza Sisto V
– MONTEDINOVE – Piazza Principale
– OFFIDA – Piazza del Popolo
– PATRIGNONE – Davanti alla Chiesa Principale
– PORCHIA – davanti alla Chiesa ex Fabbrica
– RIPATRANSONE – Farmacia Boccabianca Piazza D.B. De Thaloris, 13
– ROTELLA – Piazza Principale
– SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Viale Moretti davanti al negozio Intimissimi


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.