FERMO – Riportiamo e pubblichiamo una nota stampa, giunta in redazione il 30 aprile, dalla Questura di Fermo.

Tra le 180 persone controllate nella giornata di ieri dalla Polizia di Stato, i 105 veicoli sottoposti ad accertamenti e le 16 sanzioni al Codice della strada elevate, un rilevante numero è stato determinato dai mirati servizi di sicurezza svolti a Lido Tre Archi e a Porto Sant’Elpidio.

Personale della Questura, equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine e l’unità cinofila della Guardia di Finanza hanno ancora una volta effettuato posti di controllo e verifiche dinamiche nell’area costiera, procedendo all’identificazione di 70 persone e ad accertamenti su 30 veicoli.

Controlli a tutto campo sia nelle aree di aggregazione che negli androni e nelle parti comuni dei palazzi di Lido Tre Archi ma anche presso le attività commerciali del quartiere.

A Porto Sant’Elpidio, in Piazza Fratelli D’Angelo, gli operatori della Polizia di Stato hanno proceduto, con l’aiuto dell’unità cinofila della Finanza, al controllo di alcuni giovani una delle quali è stata trovata in possesso di una dose per uso personale di hashish che è stata sequestrata; la ragazza è stata segnalata alla Prefettura e sanzionata per il mancato uso, in area pubblica, della mascherina di protezione.

Stessa multa per un altro giovane identificato nelle vicinanze che è risultato sprovvisto del dispositivo di protezione delle vie aeree.

Ed ancora due sanzioni per l’inosservanza delle disposizioni a tutela della salute e contro la diffusione della pandemia contestate dalla Volante della Questura; la prima nei confronti di un quarantenne di Fermo che è stato controllato nelle prime ore di questa notte mentre andava a trovare una amica, la seconda per un ventenne elpidiense, anch’egli identificato nella notte dalla Volante mentre si stava recando dalla nonna. Il giovane, alla vista dell’equipaggio aveva tentato di cambiare repentinamente itinerario ma è stato intercettato e, dopo aver compilato l’autodichiarazione con la motivazione addotta, è stato sanzionato.

Sotto l’aspetto della sicurezza della circolazione, nella giornata di ieri un record di violazioni accertate e contestate per la mancanza dell’assicurazione obbligatoria dei veicoli elevate nei confronti di guidatori identificati ai posti di controllo o dei proprietari di veicoli in sosta in aree pubbliche.

Se, come sottolineato pochi giorni fa, la media nazionale di tali infrazioni al Codice della strada, che possono determinare rilevanti conseguenze per le vittime dei sinistri e dei guidatori/proprietari delle vetture senza copertura assicurativa, è del 6%, la nostra provincia rischia di salire in questa poco invidiabile classifica.

Sono state 8, infatti, in poche ore quelle riscontrate dalle Volanti nei Comuni di Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio che hanno determinato un intenso lavoro dei carri attrezzi delle depositerie autorizzate per il prelevamento delle autovetture; sanzioni pecuniarie consistenti ed il pagamento del deposito sono le conseguenze per i proprietari dei veicoli sottoposti a sequestro amministrativo.

E nella maggior parte dei casi alla somma della predetta sanzione si è aggiunta quella per la mancata revisione del mezzo.

Sempre in tema di circolazione stradale, è stato probabilmente un guidatore alle prime armi quello che nella notte appena trascorsa ha rubato un veicolo a Porto Sant’Elpidio. Il malfattore, dopo essere riuscito ad aprire la portiera dell’utilitaria ed a metterla in moto, ha percorso solo pochi metri prima di impattare con il muretto di una abitazione privata adiacente, provocando danni al veicolo sottratto, l’attivazione degli air bags ed il blocco della alimentazione che lo hanno costretto ad abbandonare il corpo del reato.

Sono in corso le indagini per la sua identificazione.

Controlli e verifiche ad ampio raggio sulla costa svolte dalla Polizia di Stato per la sicurezza e la salute dei fermani.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.