GROTTAMMARE – Nella notte tra venerdì 30 e sabato 1 maggio si terrà la prima disinfestazione contenuta nel programma annuale di contenimento delle zanzare sul territorio comunale di Grottammare.

L’intervento si svolgerà nei parchi, nelle pinete, nei giardini e aree verdi urbane che rappresentano i luoghi ideali per la proliferazione delle zanzare comuni e delle zanzare tigri. 

Il trattamento sarà di tipo preventivo “antilarvale”, finalizzato cioè ad eliminare i focolai di infestazione.

Tra le attività di contrasto alle zanzare è utile ricordare anche le buone pratiche di manutenzione dei giardini e delle pertinenze private. Al di là degli interventi diretti di disinfestazione realizzati dal Comune, infatti, la proliferazione delle zanzare – inclusa la zanzara tigre – può essere sensibilmente ridotta, seguendo piccoli accorgimenti “domestici” come l’eliminazione di acqua stagnante dai sottovasi e, in generale, la manutenzione e cura del verde privato, inteso come orti e giardini. A tal proposito, si ricorda che è in vigore l’ordinanza sindacale 88/2016 relativa alla gestione delle aree incolte.

All’intervento di fine mese, seguiranno altri trattamenti previsti nel contratto di affidamento alla ditta Quark srl di Jesi, il quale prevede sia attività di disinfestazione che di derattizzazione. 

L’affidamento è di durata triennale e costa complessivamente 31.210,65 euro. Terminerà alla fine del 2021.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.