SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Aria di primavera in Riviera.

Oggi, 25 aprile, si festeggia la Liberazione e si rende omaggio ai caduti della Resistenza per liberare l’Italia dal nazi-fascismo.

Ed è anche una domenica di bel sole. Molte persone hanno preso d’assalto lungomari e spiagge della costa picena per una passeggiata a piedi o in riva al mare. E ci sono pure i primi bagni in acqua. Chalet e stabilimenti aperti solo per l’asporto, titolari e dipendenti comunque al lavoro per trovarsi pronti alla stagione balneare che avrà inizio dal primo maggio.

Oggi per le Marche ultimo giorno in fascia arancione prima del passaggio da lunedì 26 aprile in zona gialla con la possibilità per bar e ristoranti di riaprire al pubblico anche di sera con i tavoli all’aperto.

Anche l’Abruzzo torna in fascia gialla ad eccezione di Martinsicuro, Giulianova e altri 9 Comuni abruzzesi che resteranno in zona rossa almeno fino al 2 maggio.

Saranno quindi consentiti gli spostamenti anche tra Regioni gialle mentre per quelle da colore diverso (salvo spostamenti lavoro, salute e necessità) ci sarà bisogno di un pass/certificato che attesti il risultato di un tampone negativo o della vaccinazione anti-Covid eseguita oppure la dimostrazione di essere guariti dal Coronavirus per coloro che l’hanno contratto durante gli ultimi sei mesi.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.