PORTO SAN GIORGIO – Al via l’attesissimo week-end di beach volley a Porto San Giorgio che segna la sospirata ripartenza della stagione turistica. Un segnale forte da parte dell’Asd King of the beach del presidente Fulvio Taffoni che vuole rappresentare una luce da contrapporre al buio che ha caratterizzato questi ultimi periodi, specie nel campo dell’attività sportiva.

Un’attività ufficiale, inoltre, riconosciuta dalla Federazione Italiana Pallavolo e dal Coni e inserita nelle manifestazioni agonistiche di interesse nazionale. Si comincia sabato, con il clinic (che durerà per l’intera giornata) diretto dal famoso allenatore Roberto Viscuso che si avvarrà anche della docenza di Alessandro Lucchi, allenatore di Benazzi- Breidenbach, coppia campione d’Italia nel 2020, al quale hanno confermato la propria presenza sedici atleti e otto allenatori.

Domenica 25 aprile, invece, spazio al beach volley femminile con la tappa del campionato italiano per società, che vedrà la partecipazione di ventidue coppie (10 per la categoria Gold e 12 per la Silver) provenienti da Lombardia, Veneto, Emilia, Romagna, Marche, Umbria e Lazio. Occhi puntati sulle fortissime Benazzi (campionessa d’Italia 2020) e Lantignotti (Queen of the Beach in carica) che promettono spettacolo, ma anche sulle altre coppie della società sangiorgese che vorranno fare bella figura sui campi di casa, a partire da Rocci e Zanon che tornano a giocare insieme dopo qualche tempo, così come sulle giovanissime e agguerrite Beretti e Vallesi.

Saranno di scena anche Ragni e De Angelis, giocatrici indoor della De Mitri – Energia 4.0 che hanno già fatto diverse esperienze sulla sabbia. Tutte le attività si svolgeranno negli stabilimenti balneari Amorino e Barracuda di Porto San Giorgio, che hanno anticipato di buon grado i lavori sui propri campi da gioco per metterli a disposizione della tappa tricolore. L’accesso all’area di gioco sarà riservato solo ad atleti ed addetti ai lavori, nell’osservanza delle norme tese a evitare la diffusione del Covid-19.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.