GROTTAMMARE – Sono passati tre anni dalla nascita della consulta della disabilità di Grottammare e il 27 aprile, ci sarà il rinnovo delle cariche.

La presidente uscente Antonia Paolini porta a conoscenza il percorso fatto, precisando che ancora molto lunga è la strada da percorrere per il raggiungimento della piena inclusione e integrazione delle persone con disabilità.

“Nonostante le difficoltà che sempre esistono e in aggiunta dell’emergenza covid, alcuni risultati sono stati portati a termine. Lo sconto del 30% sulla tassa dei rifiuti, concessa dal Comune ad attività, che si fossero messe in regola con possibilità di accesso ai disabili nei propri esercizi” commenta la Paolini.

“Un piccolo miglioramento anche per quello che riguarda l’accesso in spiaggia per le persone con disabilità, il comune si è impegnato ad acquistare e installare, passerelle in spiagge libere e acquistare sedie job per l’accesso in acqua, da prenotare o in comune o all’associazione Misericordia di Grottammare”.

Il comune si sta impegnando, nella ricerca di uno spazio idoneo” prosegue  “dove poter costruire una struttura completamente accessibile per le persone con disabilità motorie e non, nello stesso tempo a esortare gli operatori balneari a mettersi in regola con norme vigenti. Per la mobilità, sono a attivi alcuni mezzi della Start con pedana e sono state predisposte e rese possibili alcune corse. Sono iniziati gli adeguamenti di marciapiedi e piazze,rispetto all’abbattimento delle barriere architettoniche, si e cominciato da Piazza Carducci e zona Ascolani, lavori bloccati poi a causa del covid . L’obiettivo è quello di mettere a norma tutto il paese di Grottammare”.

Continua antonia Paolini: “Avevamo un progetto di inclusione e integrazione, veicolato dalla lettura, purtroppo la sede che ci era stata concessa, è stata destinata al ripristino di classi e spazi per le scuole,in verità il comune ci ha riservato un altro luogo che noi riteniamo poco indicato per quelli che erano i nostri obiettivi. Voglio approfittare infatti, di questo spazio, per un appello, se qualche privato,qualche associazione puo’ essere interessato/a al nostro progetto e abbia uno spazio che pensa di mettere a disposizione,in modo gratuito,ci può contattare al numero o 328 5903179 Cesare Balestra o all’email antonia.paolini@alice.it.”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.