GROTTAMMARE – Test antigenico rapido a tutta la popolazione scolastica di Grottammare. A seguito della quarantena per due casi di Covid-19 di altrettanti classi della scuola Primaria, l’amministrazione comunale ha disposto uno screening gratuito a tappeto, su base volontaria, per “fotografare” la situazione nelle scuole di Grottammare.

L’iniziativa è rivolta alle classi della scuola dell’Infanzia, della Primaria e della Secondaria di primo grado dell’Isc “Giacomo Leopardi”, per un totale di 1374 bambini e ragazzi. Questa mattina, gli uffici comunali e quelli scolastici hanno organizzato un calendario di accesso distinto per classi.

“Fino ad ora l’anno scolastico si è svolto senza la necessità di gestire situazioni di particolare gravità – dichiara il sindaco Enrico Piergallini –. Siamo quasi alla fine, manca poco più di un mese. Nonostante ciò, considerato che l’attuale livello di circolazione del contagio sul territorio nazionale impone ancora moltissima prudenza nei nostri comportamenti, per poter concludere serenamente questo difficile anno scolastico, in accordo con la dirigente Luigina Silvestri abbiamo deciso di mettere a disposizione degli studenti grottammaresi questo ulteriore strumento per tutelare la loro salute e monitorare meglio la situazione sanitaria della città”.

I tamponi orofaringei verranno effettuati a partire da venerdì pomeriggio, in collaborazione con quattro strutture private che, rispondendo all’appello dell’Amministrazione per il tramite della consigliera delegata alle scuole, Cristina Baldoni, hanno dato la disponibilità a partecipare allo screening.

Si tratta delle farmacie Rivosecchi e Della Regina e i centri diagnostici Radio Salus e Ormodiagnostica Qualis Lab: “Per loro uno sforzo importante con un fine di certo solidaristico, visto il costo contenuto riservato al Comune – afferma la consigliera Baldoni, che aggiunge – Si è deciso di procedere classe per classe al fine di consentire l’eventuale quarantena in maniera razionale. Il tutto si svolgerà nell’arco massimo di una settimana”.

L’operazione verrà finanziata con le risorse accantonate nel Fondo Sosteniamoci, istituito lo scorso anno dall’Amministrazione comunale per interventi di sostegno e cura dettati dall’emergenza sanitaria.

“Ovviamente lo screening sarà volontario, non può essere altrimenti – dichiarano gli amministratori nel sostenere la partecipazione -, invitiamo però tutti a prendere parte a questa iniziativa per fare in modo che la fotografia della situazione sia il più completa possibile”.

Nell’home page del sito istituzionale dell’ente www.comune.grottammare.ap.it è in corso di costruzione una sezione informativa con calendario, orari, numeri di telefono di riferimento e modulistica da compilare.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.